MUSEO MARINO MARINI E ISTITUTO MARANGONI FIRENZE INSIEME PER IL PROGETTO “PLAYABLE MUSEUM AWARD”

MUSEO MARINO MARINI E ISTITUTO MARANGONI FIRENZE INSIEME PER IL PROGETTO “PLAYABLE MUSEUM AWARD”

ROMA\ aise\ - Nasce una collaborazione tra il Museo Marino Marini e l’Istituto Marangoni Firenze per la call internazionale della prima edizione del Playable Museum Award, appena lanciata dal Marini il 15 gennaio e aperta fino al 31 marzo 2018.
"Una sfida – dichiara la Presidente Patrizia Asproni – a creativi e visionari di tutto il mondo per sviluppare un’idea di Museo del Futuro, coinvolgendo soprattutto le nuove generazioni”. Ed è con queste premesse che prende il via questo sodalizio fra le due prestigiose istituzioni.
A partecipare alla call, immaginando un museo del futuro che possa mettere in campo modalità nuove di connessione tra i visitatori e il museo stesso, non solo gli studenti della School of Fashion & Art di Istituto Marangoni, ma anche gli studenti dei corsi master di Arts Management, che lavoreranno attivamente con il Museo Marino Marini nel progettare una comunicazione strategica sui social, finalizzata a promuovere il Playable Museum Award.
La call è aperta dal 15 gennaio 2018 e scade il 31 marzo 2018.
Una commissione di esperti a livello internazionale, provenienti da istituzioni prestigiose italiane e straniere, valuterà le idee e selezionerà il vincitore. In palio la possibilità di concretizzare il progetto che risulterà migliore.
Il Playable Museum Award, coordinato dall’engagement scientist Fabio Viola, si sviluppa proprio da un’ottica di connessione tra la crescita esponenziale delle tecnologie e la necessità di coinvolgere nuovi pubblici.
Spazio quindi a progetti e soluzioni innovative che incrementino l’audience development, per esperienze di visita più ricche e tempi e spazi di fruizione più ampi. L’unico limite è la propria immaginazione.
La call si svolgerà in collaborazione con l’Associazione Culturale TuoMuseo e con il supporto della Fondazione Cassa Risparmio Firenze e PCube.
Per saperne di più, cliccate il link(aise)

Newsletter
Archivi