A LISBONA L’ESPOSIZIONE “CREARE MONDI” DI ENZO DE LEONIBUS E TRIAC

A LISBONA L’ESPOSIZIONE “CREARE MONDI” DI ENZO DE LEONIBUS E TRIAC

LISBONA\ aise\ - - Domani, venerdì 20 gennaio, alle ore 18.00, l’Istituto Italiano di Cultura di Lisbona in collaborazione con il Collegio delle Arti dell’Università di Coimbra inaugura l’esposizione "Creare Mondi" di Enzo de Leonibus e Triac, alla presenza dell’artista e della curatrice Antonia Gaeta.
La mostra unisce esperienze e competenze diverse, provenienti da ambiti affini ma distinti: le arti visive e la musica sperimentale. Il tratto comune è il riflesso di una poetica "espansa", che si estende oltre i limiti cognitivi e tematizza un tipo di fruizione multisensoriale, dinamica, attiva. Enzo De Leonibus lavora su un'installazione in progress nello spazio espositivo dei plastici realizzati dagli studenti di Architettura dell'Università di Coimbra. Questa sala dialoga con l'opera "blossoming 2016", un'installazione audio-video del gruppo musicale Triac che mostra un movimento astratto di spore di fiori che si evolve lentamente e culmina nella loro fioritura.
Nel 1983 Enzo De Leonibus inizia la sua attività di artista e dal 2000 a tutt’oggi è direttore artistico del Museo Laboratorio –ex manifattura tabacchi-, per l’arte contemporanea di Città Sant’Angelo. Nel 2010 fonda con Bruna Esposito, Franco Fiorillo ed Emanuela Barbi “Neola Onlus”.
Triac è un trio italiano di musica elettronica e installazioni audiovisive, formatosi alla fine del 2011. Lo compongono Rossano Polidoro, Marco Seracini e Augusto Tatone. Alla base della loro ricerca c’è la creazione di installazioni artistiche audiovisive che mediano i rapporti tra ambiente, spazio sonoro, elementi naturali. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi