COSTALLI (MCL): NO AL VOTO ANTICIPATO IN PIENA LEGGE DI STABILITÀ

COSTALLI (MCL): NO AL VOTO ANTICIPATO IN PIENA LEGGE DI STABILITÀ

ROMA\ aise\ - "Sarebbe un grave errore continuare questa folle corsa per anticipare il voto degli italiani, anche se solo di pochi mesi, proprio mentre il Paese si accinge a votare una delicata legge di stabilità: un errore che potrebbe costarci svariati miliardi di euro": questo il commento preoccupato del presidente del MCL, Carlo Costalli.
"L’intento evidente (e assai poco lungimirante, a mio avviso) è quello di favorire i populismi di casa nostra, evitando le strettoie imposte dall’Europa", ha detto Costalli. "Una fretta poco spiegabile, che assume inevitabilmente il sapore di una incontenibile voglia di rivincita sulla bocciatura del referendum del 4 dicembre".
Per Costalli si tratterebbe in definitiva dell’ennesima resa di una politica "sempre meno attenta al bene comune e assai interessata, invece, ai propri interessi di bottega". (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi