"UN MOTTO PER L’ITALIA": A PARIGI LA PRIMA FASE DEL CONCORSO

"UN MOTTO PER L’ITALIA": A PARIGI LA PRIMA FASE DEL CONCORSO

PARIGI\ aise\ - Il 28 marzo scorso, nell'ambito dell'iniziativa di promozione della cultura e della lingua italiana, la console generale d'Italia a Parigi Emilia Gatto ha partecipato alla prima fase della premiazione dei vincitori del concorso "Un motto per l’Italia", che si è tenuta presso il Liceo Internazionale di Saint-Germain-en-Laye.
Il concorso, bandito dal FAI France nell’ambito delle iniziative volte a sensibilizzare i giovani alla conoscenza dell’Italia, richiedeva il conio di un motto che racchiudesse il valore del patrimonio artistico, culturale e ambientale del Bel Paese in un massimo di sette parole. Destinatari gli alunni della Sezione Italiana del Liceo Internazionale di Saint-Germain-en-Laye, del Liceo partner "Les HautsGrillets" e del Liceo Italiano Leonardo Da Vinci di Parigi.
L'iniziativa mirava a sottolineare come l'Italia protegga sul piano costituzionale il suo patrimonio storico, culturale ed artistico.
Il presidente del collegio giudicante, Enrico Letta, decano della Paris School of International Affairs (Science Po Paris) e presidente dell’Institut Jacques Delors, insieme agli altri due membri della giuria, la console generale Emilia Gatto ed il presidente del Comitato Dante Alighieri di Parigi Michele Canonica, ha annunciato alle classi partecipanti e alle loro famiglie il vincitore della prima fase con il motto "Diversità dell'unità, armonia nella libertà", elaborato dalla classe di terza media (4ème) del Collège Les HautsGrillets (responsabile Prof.ssa Piera Sanna).
La seconda fase del concorso interessa il Liceo Italiano Leonardo Da Vinci ed è prevista per il 19 maggio prossimo. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi