LA SOLIDARIETÀ DELLA SARDEGNA ARRIVA IN AFGHANISTAN

LA SOLIDARIETÀ DELLA SARDEGNA ARRIVA IN AFGHANISTAN

HERAT\ aise\ - I militari italiani in Afghanistan, nell’ambito dei progetti di cooperazione civile e militare, hanno consegnato alcuni beni raccolti in Sardegna a favore di un quartiere povero di Herat e del villaggio di Murghab.
I beni di prima necessità consegnati agli elder – gli anziani che in ogni comunità rivestono un grande ruolo sia sociale che istituzionale – consistono in materiale per l’infanzia, coperte, abbigliamento per bambini e per adulti, materiale sanitario, alimenti e giocattoli vari, giunti in Afghanistan grazie alla generosa donazione dell’istituto comprensivo di San Nicolò Gerrei (Cagliari) e delle scuole dell’infanzia e primaria di Villasalto (Cagliari) nonché di numerose associazioni benefiche della Sardegna.
Alla cerimonia di donazione, svoltasi alla presenza del Comandante del TAAC-W, hanno partecipato anche alcuni bambini colmi di gioia e incredulità al momento della consegna dei giocattoli.
“Sono molto riconoscente al popolo italiano per gli aiuti concreti che nel tempo sono stati donati al mio villaggio – ha dichiarato l’elder del villaggio di Murghab – e che ci permetteranno sicuramente di superare l’inverno con meno preoccupazioni. Conosco gli italiani da molti anni: da loro abbiamo ricevuto donazioni di beni di prima necessità, assistenza medica per la nostra gente e visite veterinarie per il nostro bestiame”.
Il supporto alla popolazione è una delle attività che si affianca a quella principale di addestramento e assistenza alle Forze di Sicurezza afghane, focus primario della missione di Resolute Support, e viene realizzato sia in maniera diretta con progetti individuati e condotti dal contingente nazionale, sia facilitando la distribuzione di aiuti umanitari provenienti da organizzazioni benefiche nazionali. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi