"LA RESISTENZA AL NAZI-FASCISMO. UN'ANTROPOLOGIA ETICA": IL LIBRO DI MATTEO CAVALLERI AL CIRCOLO CURIEL DI LUSSEMBURGO

"LA RESISTENZA AL NAZI-FASCISMO. UN

LUSSEMBURGO\ aise\ - In occasione della Giornata della Memoria, il Circolo Curiel di Lussemburgo organizza ed ospita venerdì 26 gennaio dalle 19.00, nella sala al 1° piano, la presentazione del volume di Matteo Cavalleri, “La resistenza al nazi-fascismo. Un’antropologia etica”, opera che indaga le basi filosofiche di un grande crocevia della storia, alla ricerca di un'etica universale, cercando di colmare la lacuna della considerazione filosofica della Resistenza.
Matteo Cavalleri è assegnista di ricerca presso il Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali dell’Alma Mater Studiorum di Bologna.
La Resistenza al nazifascismo fu una frattura storica. La scelta per essa venne compiuta con diverse motivazioni soggettive e diversi livelli di coscienza, sottesi ai quali si lascia però cogliere una implicita visione complessiva dell’umano.
La testimonianza e la riflessione sulla Resistenza sono rintracciabili principalmente in elementi quali lettere, racconti, testimonianze, romanzi, poesie, film e opere artistico-architettoniche, mentre è stata scarsamente oggetto di elaborazione filosofica. Il presente studio è dedicato a far emergere lo spessore filosofico dell’antropologia che si è delineata e manifestata in filigrana in tale circostanza storica. I documenti analizzati, infatti, se interrogati e colti all’interno di una plastica costellazione concettuale, esprimono una significativa portata speculativa, caratterizzata da una peculiare coloritura etico-pratica.
L'evento è aperto gratuitamente a tutti fino ad esaurimento posti. (aise) 

Rassegna Stampa
 Visualizza tutti gli articoli
Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli