PARMA ALIMENTARE A COLONIA: L’ECCELLENZA AGROALIMENTARE PARMENSE PROTAGONISTA AD ANUGA

PARMA ALIMENTARE A COLONIA: L’ECCELLENZA AGROALIMENTARE PARMENSE PROTAGONISTA AD ANUGA

PARMA\ aise\ - L’agroalimentare made-in-Parma vola sulle ali dell’export: proprio per dare ancora più slancio a questa crescita, promuovendo un tessuto imprenditoriale fatto di realtà di piccole e medie dimensioni con una forte vocazione all’eccellenza e un territorio unico per tradizioni, saper fare e tesori enogastronomici, dal 7 all’11 ottobre Parma Alimentare è presente ad Anuga. La fiera, che si tiene con cadenza biennale a Colonia, rappresenta la più importante piattaforma di business al mondo per il settore del food & beverage. L’edizione 2017 di Anuga vede ai nastri di partenza oltre 7.000 espositori, in rappresentanza di 192 Paesi: si stima possa richiamare circa 160.000 visitatori professionali.
Ad Anuga, sotto il coordinamento di Parma Alimentare, il sistema produttivo parmense si presenta con una formazione numericamente importante: sono infatti 17 le aziende del territorio che arrivano in Germania.
Come spiega Alessandra Foppiano, Executive Manager di Parma Alimentare, “ci presentiamo ad Anuga con una formazione che è una vetrina della varietà delle produzioni di qualità che la Food Valley parmense può offrire al mercato: dal Prosciutto di Parma DOP alle conserve ittiche, dalle conserve di pomodoro alle farine, passando per l’olio extravergine d’oliva, i salumi tipici e le salse. Questo è importante perché parliamo di una manifestazione trade di rilievo veramente interazionale. Anuga richiama a Colonia operatori qualificati, a cominciare dai più importanti buyer della distribuzione organizzata, del mercato dei consumi extradomestici e dei nuovi canali di vendita: ci sono quindi tutte le condizioni per stringere nuove alleanze di business. Puntando soprattutto su fattori come la qualità, il legame con il territorio e le sue tradizioni, l’innovazione di prodotto e l’elevato livello di servizio”.
Per Parma Alimentare, la presenza ad Anuga è importante sia per avviare un dialogo con nuovi mercati, sia per consolidare i rapporti di business con partner storici.
È il caso della Germania, che ospita Anuga e che, con 139,1 milioni di euro, si conferma il secondo Paese di destinazione dell’export agroalimentare made-in-Parma, che nel 2016 ha raggiunto complessivamente la quota record di 1,522 miliardi di euro.
Con l’obiettivo di evidenziare il legame con il territorio, che ha una spiccata valenza e caratterizzazione gastronomica, e di fare cultura di prodotto, per tutta la durata di Anuga, Parma Alimentare organizza nel suo spazio degustazioni di prodotto e showcooking. L’attività è gestita dagli chef di Parma Quality Restaurants, il Consorzio che riunisce i più rinomati ristoratori di Parma, che si fanno ambasciatori della migliore cucina ducale. Partner nel progetto sono il Consorzio del Parmigiano Reggiano e il Consorzio Tutela dei Vini DOP Colli di Parma, che mettono a disposizione degli chef i loro migliori prodotti. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi