VERONA: MARMOMAC INTERCETTA NUOVE ROTTE PER DESTINAZIONE MARMO ITALIANO DEL MONDO

VERONA: MARMOMAC INTERCETTA NUOVE ROTTE PER DESTINAZIONE MARMO ITALIANO DEL MONDO

VERONA\ aise\ - Con 58 missioni commerciali ufficiali da altrettanti paesi (26 in più rispetto alla precedente edizione) e oltre 40mila operatori professionali esteri da circa 145 nazioni registrati in media ogni anno, Marmomac - fiera inaugurata ieri a Verona che si concluderà il 30 settembre - consolida la propria vocazione internazionale diventando il baricentro del business globale della pietra naturale e delle tecnologie di lavorazione.
Tra i focus della 52ª edizione, l’evoluzione del mercato mondiale che vale 22 miliardi di dollari di interscambio e che negli ultimi anni registra un cambiamento nella road-map, con Cina, India e Turchia che assommano oltre il 55% della produzione globale. Mercati strategici anche per l’industria del marmo italiana che nel 2016 ha domato la competizione internazionale mantenendo il secondo posto per valore delle esportazioni complessive (2,9 miliardi di euro). Un trend positivo che si conferma anche nel primo semestre del 2017, con un export che supera 1,6 miliardi di euro tra materiali e tecnologie.
Tra le nuove rotte del marmo made in Italy crescono quelle verso l’Asia, con la Cina (87 milioni di euro/+59%) e India (44,4 mln/+134%) tra le principali destinazioni per i blocchi grezzi. In espansione anche lo scenario riferito a macchinari, tecnologie e accessori tricolori con l’aumento delle vendite nel semestre in Cina (17,7 mln/+118%), India (27,6 mln/+118%), Russia (13,7 mln/+79%), Egitto (48,5 mln/+344%) e Iran (31,3 mln/+159%).
In questo quadro in continuo cambiamento, Marmomac rafforza la propria internazionalità a favore dell’intera filiera. Due le direttrici di azione: la prima nell’ambito del Piano straordinario di promozione del made In Italy in collaborazione con Mise e ICE-Agenzia; la seconda attraverso accordi di sistema e partnership con i mercati target, come quelli con Cina e Brasile firmati nei primi due giorni della manifestazione. Tra le delegazioni istituzionali in visita a Marmomac, quella indiana con l’ambasciatrice in Italia Reenat Sandhu e quella brasiliana con Paulo Hartung, governatore di Espirito Santo. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi