VIAGGIARE NEGLI USA/ TUTTO SULL’ESTA: ONLINE IL SITO DI ALESSANDRO AMBROSI

VIAGGIARE NEGLI USA/ TUTTO SULL’ESTA: ONLINE IL SITO DI ALESSANDRO AMBROSI

ROMA\ aise\ - “Durante il corso di studi all’Università un professore mi ha fatto appassionare ad una materia in particolare, il web marketing, e così ho deciso di provare a mettere in pratica quanto studiato creando un sito web”. Così Alessandro Ambrosi presenta il suo progetto universitario, nato per “mettere in pratica ciò che ho studiato”. Basandosi sulla sua esperienza, Ambrosi ha deciso di puntare sull’Esta, l’autorizzazione elettronico a viaggiare negli Usa, dedicando al tema un sito web.
“L’idea di portare avanti un progetto così ambizioso è nata grazie alla passione trasmessami dal professore durante il suo corso, parte del quale è stata dedicata ai network, e in particolare a Internet, la rete per eccellenza. Ovviamente, essendo un corso di economia, il fulcro del corso verteva attorno alle opportunità offerte alle aziende da una rete che consente di mettere in connessione a moltissime persone, potenziali clienti.
Analizzando così le possibilità offerte dalla rete il corso si è focalizzato su quello che viene chiamato web marketing o digital marketing.
Vedendomi molto interessato, il professore mi ha proposto di lanciare un progetto, che consisteva nel creare un sito web per mettere in pratica quanto studiato.
Lo scopo del progetto è vedere quali risultati si possono ottenere semplicemente provando a mettere in pratica le conoscenze acquisite teoricamente. Così grazie all’aiuto del professore e ad alcuni amici informatici sono riuscito a mettere in piedi un sito web sull’ESTA, l’autorizzazione elettronica al viaggio del Governo degli Stati Uniti.
Il sito web che ho creato è https://www.estastatiuniti.org/: contiene le principali informazioni che possono essere utili a tutti i viaggiatori che vogliono entrare negli Stati Uniti. Il sito spiega che cos’è l’ESTA e quello che è necessario per poterla richiedere. All’interno del sito sono contenuti anche un’infografica ed un video. Grazie a questi due diversi formati è possibile ottenere informazioni più facilmente, grazie all’aiuto della grafica e dell’audio.
Dopodiché viene spiegata la procedura che è necessario seguire per richiedere l’ESTA e cosa fare una volta ottenuta. Infine, vengono approfondite alcune parti più specifiche per chi potrebbe averne necessità.
Quando ho dovuto decidere l’argomento del sito da creare per il progetto ho subito pensato all’ESTA, che mi era stato tanto utile quando sono rimasto bloccato in Messico.
All’inizio dell'estate del 2015, mi è stata proposta un’offerta lavorativa come ragazzo alla pari in una famiglia americana per due mesi. Era un’ottima opportunità, sia per migliorare l’inglese che per fare un’esperienza di vita.
Così, con il mio visto J-1, mi sono imbarcato su un aereo e sono partito. È stata un’esperienza stupenda e durante questi due mesi ho conosciuto altri ragazzi che avevano fatto la mia stessa scelta di lavorare come ragazzi alla pari per l’estate. Al termine del nostro periodo di lavoro abbiamo deciso di prolungare la nostra permanenza e vedere New York, Chicago, Boston, Philadelphia, Washington D.C, Las Vegas e San Diego.
Nell’ostello dove alloggiavamo a San Diego ci è stato proposto di fare un week end in Messico, e di comune accordo abbiamo accettato.
Il ritorno negli Stati Uniti però non è stato semplice. I nostri visti erano scaduti, ed eravamo bloccati all’aeroporto. Fortunatamente un ragazzo era a conoscenza dell’ESTA, così in pochi minuti siamo riusciti a ottenere il permesso per tornare negli Stati Uniti e poi tornare in Italia.
Il visto J-1 infatti permette di restare negli Stati Uniti 30 giorni per visitare il Paese dopo la scadenza del visto. Avevamo passato tutti il limite, ma grazie all’ESTA siamo riusciti a tornare a San Diego e prendere i voli che avevamo prenotato per tornare a casa.
Memore dell’esperienza vissuta per tornare negli Stati Uniti, ho quindi deciso di creare un sito web che possa aiutare altre persone che potrebbero avere bisogno dell’ESTA.
Così, oltre a fare un’esperienza personale, ho l’opportunità di informare persone che potrebbero averne la necessità come è successo a me.
Grazie a questo sito web spero di poter ottenere dei buoni risultati e magari acquisire un po’ di competenza nel settore, in modo da poter avere un po’ di esperienza nel momento in cui cercherò un lavoro. Per adesso ho capito che posizionarsi bene su Google non è per niente facile”. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi