B4DPA: GLI STUDENTI SI SFIDANO PER INNOVARE LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

B4DPA: GLI STUDENTI SI SFIDANO PER INNOVARE LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

MILANO\ aise\ - Gli studenti universitari in prima linea per aiutare la Pubblica Amministrazione a innovarsi. Sono i giovani che parteciperanno a B4DPA – Bocconi for Digital Public Administration Award, la competition promossa dall’Università Bocconi che chiede agli studenti di tutti gli atenei - italiani o internazionali - di sviluppare idee per trasformare la Pubblica Amministrazione italiana e aiutarla a essere più innovativa. Al team che sarà nominato vincitore andrà un premio di 35 mila euro. L’iniziativa è realizzata con la media partnership del Corriere Innovazione e il patrocinio del Comune di Milano.
“L’idea della competition, che ha ricevuto un input molto forte anche dal Team per la Trasformazione Digitale della Presidenza del Consiglio dei Ministri, nasce dalla considerazione che proprio da giovani universitari creativi e di talento possano arrivare idee innovative per trasformare la Pubblica Amministrazione. Soluzioni semplici ma efficaci che possano avere anche un impatto sulla società”, spiega Greta Nasi, direttore della Divisione Government, health and not for profit di SDA Bocconi. “Un obiettivo, peraltro, che è il medesimo dell’Università Bocconi nella sua attività di ricerca: fare la differenza nella trasformazione della PA”.
“La trasformazione digitale della Pubblica Amministrazione ha anche bisogno di approcci non convenzionali”, ha dichiarato Diego Piacentini, Commissario Straordinario per l’attuazione dell’Agenda Digitale, “come la competition lanciata dall’Università Bocconi. Sono certo che la creatività e lo spirito di collaborazione tra studenti di diversi poli universitari produrranno delle soluzioni tecnologiche per la PA fortemente innovative. Non vedo l’ora di vederne i risultati”.
"Come Comune di Milano”, ha dichiarato l'assessore alla Trasformazione Digitale e Servizi Civici, Roberta Cocco, “abbiamo deciso di patrocinare questa iniziativa e di essere coinvolti direttamente perché siamo convinti che dai giovani, italiani e internazionali, possano arrivare idee nuove in grado di contribuire al processo di trasformazione digitale della città. Gli studenti che abbiamo incontrato hanno dimostrato entusiasmo e voglia di raccogliere la sfida che gli è stata lanciata, e siamo sicuri che ci offriranno un contributo di valore per migliorare i servizi ai cittadini".
Due le tipologie di progetti che possono essere presentate dai gruppi, all’interno dei quali il referente deve essere uno studente regolarmente iscritto a un corso di laurea della Bocconi: soluzioni innovative (grazie all’uso delle tecnologie) per problemi noti della PA, oppure progetti che mirino a una trasformazione più radicale della Pubblica Amministrazione e che ne influenzino il funzionamento a partire dalle tecnologie emergenti.
Ciascun gruppo deve registrarsi entro il 27 novembre 2017 inviando una proposta che contenga obiettivi, contenuti, risultati attesi, fasi e tempi del proprio progetto.
I gruppi che avranno presentato i progetti più interessanti avranno accesso alla seconda fase (che si terrà tra l’11 dicembre 2017 e il 20 febbraio 2018) durante la quale - affiancati da docenti della Bocconi, professionisti e startupper - procederanno allo sviluppo della loro proposta. Al gruppo vincitore per l’edizione 2017-2018 andrà il premio monetario di 35 mila euro, ma la giuria si riserva la possibilità di premiare un secondo gruppo, concedendo l’opportunità a ciascun membro di partecipare a uno dei quattro percorsi di approfondimento (concentration) del Master of Public Administration della SDA Bocconi School of Management nella primavera 2018. (aise)