IMPRESE BENEFIT A QUOTA 145: SEMPLIFICAZIONI IN ARRIVO GRAZIE AL GRUPPO DI LAVORO DELLE CAMERE DI COMMERCIO

IMPRESE BENEFIT A QUOTA 145: SEMPLIFICAZIONI IN ARRIVO GRAZIE AL GRUPPO DI LAVORO DELLE CAMERE DI COMMERCIO

ROMA\ aise\ - Ne sono nate 7 al mese da quando sono state introdotte nell’ordinamento italiano con la Legge di Stabilità del 2016 e oggi se ne contano 145. Sono le imprese benefit, la nuova forma di attività economica che integra, nel proprio oggetto sociale, oltre agli obiettivi di profitto, lo scopo di avere un impatto positivo sulla società e sull’ambiente. A queste società sono dirette alcune semplificazioni utili, ideate dal Gruppo di lavoro del sistema camerale italiano, promosso dalla Camera di commercio di Taranto, contenute in un recente decreto del Ministero dello Sviluppo economico.
Il provvedimento del Mise introduce, a partire dal prossimo 15 ottobre e in forma obbligatoria dal 1° dicembre, aggiornamenti della modulistica del Registro Imprese che consentono di superare alcuni elementi di discrezionalità nella iscrizione che potevano portare ad una non chiara identificazione dell’impresa nell’ambito del Registro. Lo scopo di tali innovazioni – spiega Unioncamere – è duplice: da un lato, offrire alle imprese che intendono costituirsi con questa modalità e che regolarmente depositano gli atti un percorso più semplice che garantisca loro la giusta visibilità; dall’altro, consentire agli Organi preposti al controllo delle società benefit di poterne efficacemente monitorare la numerosità ed il possesso dei requisiti.
Le modifiche introdotte dal provvedimento del Mise sono fra le prime proposte del Gruppo di lavoro nazionale del Sistema camerale italiano costituito nel maggio 2017 proprio con la finalità di semplificare il rapporto fra Registro delle imprese e società benefit.
Il Gruppo, insediato presso Unioncamere, con la partecipazione di InfoCamere e delle Camere di commercio di Sondrio, Taranto e Verona, è nato su suggerimento della Camera di Taranto, impegnata sul tema della diffusione di modelli imprenditoriali profit per i quali la responsabilità sociale rappresenti uno scopo connaturato all’attività d’impresa. Proprio dal tavolo di lavoro interdisciplinare sulle società benefit coordinato dalla Camera di commercio di Taranto è stata elaborata nel 2016 una Guida operativa che si integrerà con i preziosi risultati del Gruppo nazionale.
“È un risultato che risponde pienamente all’intendimento del legislatore, la cui prima finalità è proprio quella di promuovere e facilitare la nascita di imprese di questo tipo”, commenta il Senatore Mauro Del Barba, promotore della norma sulle Società Benefit. “Promozione che, per risultare effettiva, necessita di un rapporto trasparente e sempre più semplice con il Registro delle imprese e del presidio e monitoraggio delle Camere di commercio”. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi