CARUSO (ICP) IN RICORDO DEL MINISTRO TREMAGLIA: UNA VITA SPESA PER IL POPOLO DEGLI ITALIANI ALL’ESTERO

CARUSO (ICP) IN RICORDO DEL MINISTRO TREMAGLIA: UNA VITA SPESA PER IL POPOLO DEGLI ITALIANI ALL’ESTERO

ROMA\ aise\ - Il 30 dicembre è ricorso il sesto anno dalla morte di Mirko Tremaglia. "Sei anni fa con grande dolore rendevo il mio ultimo saluto al fondatore del Comitato Tricolore degli Italiani nel Mondo (Ctim)". Così Mario Caruso, deputato ICP eletto all’estero, ricorda l figura di Tremaglia, "uomo di grande carattere e determinazione, ex ed unico ministro degli italiani nel mondo dal 2001 al 2006 nonché padre della legge che ha riconosciuto il diritto di voto agli italiani residenti all’estero".
"La sua scomparsa ha creato un vuoto incolmabile", afferma Caruso. "Quotidianamente l’assenza di una persona simile a lui si avverte perché faceva da collante tra tutti noi, a prescindere dalle posizioni politiche divergenti. Oggi più di prima, per l’Italia e i cittadini italiani residenti all’estero servirebbe una persona così, che propinava unione e dialogo. Purtroppo quello a cui stiamo assistendo è il contrario di ciò che avrebbe voluto vedere Tremaglia", osserva il parlamentare.
"Negli anni abbiamo difeso a denti stretti i suoi principi di alleanza portati avanti con successo dal Comitato Tricolore per gli Italiani nel Mondo e, oggi più di prima, consapevoli della portata storica dei suoi successi legislativi raggiunti nei tanti anni di storia parlamentare", prosegue Caruso. "Gli italiani residenti all’estero, grazie a lui, ebbero pieno reinserimento nella vita sociale e politica dello Stato italiano".
"Ancora oggi", conclude Caruso, "a distanza di anni dalla sua scomparsa", il 30 dicembre "è un giorno di memoria importante per onorare il suo impegno e il suo profittevole operato speso per gli italiani nel mondo". (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi