GARAVINI (PD): NEI NUOVI SCENARI EUROPEI L’ITALIA GIOCHI DA PROTAGONISTA

GARAVINI (PD): NEI NUOVI SCENARI EUROPEI L’ITALIA GIOCHI DA PROTAGONISTA

ROMA\ aise\ - "Un’Europa segnata da una rinnovata alleanza franco-tedesca. E un’Italia che può giocare da protagonista. Ma solo se guidata da una forza politica realmente europeista. È questo lo scenario che si sta delineando nel nostro continente. Soprattutto in seguito alle ultime elezioni tedesche". È quanto dichiara Laura Garavini, deputata PD eletta nella circoscrizione Estero-Europa, componente dell’ufficio di Presidenza PD e della commissione Anti Mafia.
"Con una mossa a sorpresa, la Spd di Martin Schulz ha condizionato la possibile creazione di una Grande Coalizione Cdu-Csu-Spd all'accettazione, da parte della Merkel, di un programma fortemente incentrato sul rilancio dell'Europa", spiega Garavini. "La stessa Spd vede nella Francia di Emmanuel Macron, europeista convinto, un partner fondamentale. Il rischio di questa rinnovata sintonia tra Francia e Germania è che si torni a instaurare un forte asse franco tedesco".
"In questo scenario", osserva Garavini, "il nostro Paese può essere decisivo proprio per far sì che questa alleanza, ancora più forte - perché a tre, anziché a due -, propenda per un'Europa riformista, occupata a creare condizioni di sviluppo ma anche profondamente attenta a riportare il focus delle politiche europee sul sociale".
"Affinché questo avvenga", secondo Laura Garavini, "è necessario che l'Italia sia un paese a guida europeista. In altri termini, un paese a guida Pd. Poiché l'unica forza politica convintamente europeista è esclusivamente il Partito democratico. Ci aspetta una campagna elettorale in salita, complicata e impegnativa. Ma ce la possiamo fare. Ne trarrà beneficio non solo l'Italia", conclude la parlamentare PD, "ma anche l'Europa". (aise) 

Rassegna Stampa
 Visualizza tutti gli articoli
Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli