“LA GOVERNANCE GLOBALE DELL’AMBIENTE”: INCONTRO SCIENTIFICO ALLA SIOI

 “LA GOVERNANCE GLOBALE DELL’AMBIENTE”: INCONTRO SCIENTIFICO ALLA SIOI

ROMA\ aise\ - Domani, 15 maggio, dalle 10 alle 13.30, si terrà presso la sede della SIOI, a Palazzetto Venezia, l’incontro scientifico sul tema “La Governance Globale dell’Ambiente”, organizzato dalla fondazione I.C.E.F. (International Court of the Environment Foundation), in collaborazione con la SIOI.
Il termine governance definisce un modello di gestione unitaria e corretta dell’ambiente, finalizzato a proteggere le risorse naturali secondo un criterio di sostenibilità nell’interesse delle generazioni future, coinvolgendo nelle scelte tutti i soggetti compresi quelli economici e sociali.
La progressiva considerazione dell’ambiente come “bene collettivo, patrimonio di tutta l’umanità e responsabilità di tutti” ed il riconoscimento di un diritto umano all’ambiente (es. diritto umano all’acqua) hanno ispirato la costruzione di sistemi di governance globale condivisi per provvedere alla gestione di risorse (clima, acqua, biodiversità) o alla prevenzione di rischi di comune interesse (es. cambiamenti climatici, desertificazione, ecc.), limitando le libertà degli Stati di sfruttare le risorse del pianeta.
Si tratta di numerosi e variegati strumenti giuridici (trattati multilaterali ambientali, convenzioni, ecc.) che però si sono spesso dimostrati inefficaci a causa della loro frammentarietà e della difficoltà di coordinamento tra i relativi organi.
Sin dal 1992 l’ICEF propone e continua a proporre in tutti i contesti nazionali ed internazionali l’istituzione di organi specifici e permanenti, distinti e sovraordinati rispetto agli Stati e agli altri soggetti di diritto internazionale (Corte Internazionale dell’Ambiente e Agenzia Internazionale dell’Ambiente) quale quadro istituzionale unico di riferimento per garantire la protezione universale delle risorse ambientali.
Relatori del convegno saranno illustri esponenti delle Istituzioni, docenti universitari, giuristi e magistrati che si confronteranno in un dibattito costruttivo durante l’intera mattinata, per sviluppare idee e progetti sul tema in vista di una futura conferenza internazionale nell’autunno 2017. (aise) 

Newsletter
Archivi