NASCE IN ITALIA IL PRIMO CENTRO RICERCA INTELLIGENCE E SICUREZZA DELLO STATO, DELLE ATTIVITÀ ECONOMICHE, CULTURALI E DI RICERCA

NASCE IN ITALIA IL PRIMO CENTRO RICERCA INTELLIGENCE E SICUREZZA DELLO STATO, DELLE ATTIVITÀ ECONOMICHE, CULTURALI E DI RICERCA

ROMA\ aise\ - École Universitaire Internationale, istituto di formazione e ricerca sulla pace e la sicurezza e con una consolidata competenza anche in campo internazionale nella formazione dell’antiterrorismo e intelligence, e l’Università Mercatorum, l’Ateneo delle camere di commercio italiane già attivo in ambito di sicurezza dell’economia, delle aziende e del tessuto nazionale, danno vita ad un progetto innovativo mai sperimentato in precedenza.
Si tratta di un Centro di ricerca di livello universitario, volto a studiare i fenomeni di sicurezza globale, intelligence, antiterrorismo e sicurezza delle aziende al fine di “individuare nuove metodologie e protocolli per prevenire atti criminosi e contestualmente intervenire nella formazione dei futuri operatori e delle attuali forze armate e dell’ordine, e di quanti si trovino ad operare in tali contesti, siano essi anche privati”.
A guidare il Comitato Paritetico che ha dato vita al centro ricerca, affiancati da un comitato di esperti, sono il rettore dell’Università Mercatorum, Giovanni Cannata, e la Presidente di École Universitaire Internationale, Sabrina Magris, che dirigerà il Centro.
Il Centro di ricerca ha attivato percorsi di studio universitari dedicati come il Master in “Antiterrorismo Operativo”, in “Intelligence Economica”, in “Psicologia operativa” (il primo in Italia), in “Psicologia etnica, intelligence culturale e cultural awareness.” Previsto inoltre un Master in lingua araba interfacciato con antiterrorismo e intelligence, in “Urban Ops”, in “Intelligence operativa” e in “Giornalismo e aree di conflitto”.
“In questo particolare momento storico in cui il terrorismo è cambiato, - spiegano dal Centro di ricerca – l’economia ha nuove regole e nuovi strumenti, quali ad esempio i bitcoin, e la criminalità ha trovato nuove frontiere; il cybercrime si è costruito spazi propri. Dunque emerge chiara l’esigenza di studiare e intervenire anticipatamente sui fenomeni criminali e criminogeni al fine di rendere la vita dei cittadini più tranquilla e serena”.
Il Centro Ricerca, che si avvale della collaborazione di esperti di livello internazionale, “costruirà protocolli, creerà e metterà a punto metodi operativi utili per portare la sicurezza al più alto livello. Si tratta di una eccellenza che fin dalla nascita trova riconoscimento a livello internazionale, sia accademico che operativo, con la possibilità di dare l’opportunità ai giovani di intraprendere un’attività di studio e di ricerca atta a garantire la pace e la tranquillità globale”.
Il Centro ricerca ha sede a Piazza Mattei a Roma. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi