CODICE DI CONDOTTA ONG E RIMPATRI: L’ITALIA A TALLINN

CODICE DI CONDOTTA ONG E RIMPATRI: L’ITALIA A TALLINN

ROMA\ aise\ - Sostegno “quasi unanime” all'Italia dagli altri Paesi europei sui punti delineati dalla dichiarazione congiunta sui migranti con Francia e Germania e sul piano d'azione della Commissione europea, in particolare su Libia, codice di condotta per le Organizzazioni non governative (Ong) e rimpatri. Lo ha riferito il ministro dell'Interno Marco Minniti al termine della riunione del Consiglio informale Ue svolta oggi a Tallinn, in Estonia.
“C'è stato un riconoscimento delle questioni poste dall'Italia” ha detto Minniti “il mio intervento per illustrare la situazione ha introdotto la discussione, che è stata insolitamente lunga. C'è stata la quasi unanimità sull'attività in Libia, sul codice di condotta per le Ong e sul rafforzamento dei rimpatri”.
Sulla “regionalizzazione della missione Triton” il ministro ha ricordato che non era all'ordine del giorno della riunione di Tallinn: “abbiamo chiesto una riunione a Frontex, che sarà probabilmente la prossima settimana, è evidente però che ci sono posizioni contrastanti. Noi manteniamo il nostro punto di vista, gli altri mantengono il loro, ma la discussione sarà nella sede formale che è quella di Frontex”.
“Ci sono posizioni contrastanti” sull'apertura dei porti di altri Paesi Ue all'arrivo dei migranti ma l'Italia, ha assicurato, ne discuterà “con la necessaria fermezza”. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi