“TACCUINO SANNITA. RICETTE MOLISANE DEGLI ANNI VENTI”: MANUELA DE LEONARDIS ALL’IIC DI COLONIA

 “TACCUINO SANNITA. RICETTE MOLISANE DEGLI ANNI VENTI”: MANUELA DE LEONARDIS ALL’IIC DI COLONIA

COLONIA\ aise\ - “Zia Nora, la sorella più grande di mio padre, ha ancora il ferro su cui è impressa la data 1903 che era proprio lei, da ragazzina, insieme al fratello maggiore Cesare, a poggiare sui carboni della cucina, in attesa che l’impasto di uova, farina e zucchero prendesse forma. Una volta staccate, venivano messe a piramide sul piatto di portata e spolverate con lo zucchero, prima di essere coperte con il tovagliolo”. Così scrive Manuela De Leonardis nel suo “Taccuino sannita. Ricette molisane degli anni Venti” che il prossimo 24 novembre, alle 19, presenterà all'Istituto Italiano di Cultura di Colonia.
Il libro è un concentrato di storia, arte e cibo. Le ricette raccolte, un centinaio tra salati e dolci, sono state scritte con l‘inchiostro bruno da tre mani femminili di tre diverse generazioni. La cucina che racconta questo libro, con le sue scelte lessicali e le sue contaminazioni, ci riporta a un Molise dimenticato, traducendo in termini di gusto anche i radicali cambiamenti socio-culturali dell‘antica terra Sannita.
Nella preparazione di molte ricette tipiche, come i caragnoli, i mostaccioli, i fiadoni, i raffiuoli, i bocconotti, si riflette l‘influenza della gastronomia napoletana e pugliese, a loro volta frutto dell‘elaborazione di tradizioni secolari di sudditanza a popoli diversi.
Autore delle tavole all'interno del libro è l'artista minimalista americano Jack Sal che a Colonia ha esposto più volte, tra cui nel 1995 il progetto "Project/Projekt: Untitled" al Museum Ludwig e nel 2003 la personale "Salt/Block" alla Galerie Brigitte Schenk.
Alla presentazione del libro seguirà una degustazione. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi