"FIUMI D'ORO": NICASO E GRATTERI PRESENTANO IL LORO ULTIMO SAGGIO A TORONTO

"FIUMI D

TORONTO\ aise\ - L’Istituto Italiano di Cultura di Toronto ospiterà mercoledì 17 gennaio, in sede, un incontro dedicato alla presentazione dell’ultimo saggio "Fiumi d’oro. Come la ‘ndrangheta investe i soldi della cocaina nell’economia legale".
Il libro rappresenta l’ultimo lavoro di una serie di bestseller che porta la firma di due tra i maggiori esperti di storia della criminalità organizzata: Antonio Nicaso, scrittore e docente universitario italocanadese, autore di decine di volumi, in inglese e in italiano, sulle organizzazioni criminali; e Nicola Gratteri, procuratore della Repubblica di Catanzaro, da anni in prima linea nella lotta contro la ‘ndrangheta.
Nel loro nuovo saggio i due autori indagano sulla dimensione capillare assunta dal fenomeno ‘ndranghetistico e il suo attuale e consolidato potere economico, a partire dalla stagione dei sequestri di persona negli anni Settanta, che segna l’avvio dei fiumi di denaro che iniziano a scorrere nelle casse dell’organizzazione criminale, alimentandone il business miliardario nei traffici internazionali di cocaina, passando alle attività di riciclo nell’economia legale, messe in campo grazie a funzionari pubblici, manager e politici collusi, fino alle nuove strategie adottate nell’era della globalizzazione e dei social per comunicare e impedire le intercettazioni e alle difficoltà nell’azione di contrasto al riciclaggio su scala internazionale.
Al termine della presentazione, che si terrà a partire dalle ore 18.30 e si svolgerà in lingua inglese, ci sarà il dibattito con la possibilità di formulare domande agli autori del libro.
Antonio Nicaso, nato in provincia di Reggio Calabria, oggi vive e lavora in Canada e negli Stati Uniti. Scrittore e studioso di fenomeni criminali di tipo mafioso, insegna storia sociale della criminalità organizzata alla Queen’s University e tiene corsi sulla rappresentazione televisiva e cinematografica delle mafie alla St. Jerome University a Waterloo. È direttore associato della Scuola Italiana del Middlebury College a Mills, in California ed è presidente del Centro Scuola e Cultura di Toronto. È autore di 32 libri sulla criminalità mafiosa, di cui 13 assieme a Nicola Gratteri. Con Gratteri ha anche scritto la voce criminalità organizzata nell’ultimo aggiornamento dell’enciclopedia Treccani. Da uno dei suoi libri è stata tratta una serie televisiva di successo (Bad Blood), andata in onda su City-Tv. Nel corso dei suoi studi, ha dedicato particolare attenzione all’analisi comparativa delle mafie italiane con quelle straniere, con riferimento a strategie congiunte nella gestione di attività illecite, come il traffico di droga e il riciclaggio di denaro. Nel 1995 ha pubblicato Global mafia, un libro che per la prima volta ha introdotto e spiegato il concetto di partenariato criminale; del 2010 è invece "La mafia spiegata ai ragazzi" (Mondadori). Da diversi anni, è componente dell'International Advisory Council dell'Istituto italiano di Studi Strategici Nicolò Machiavelli (Italia). (aise) 

Rassegna Stampa
 Visualizza tutti gli articoli
Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli