IL QUARTETTO DI CREMONA IN CONCERTO ALLA NY CARLSBERG GLYPTOTEK DI COPENAGHEN

IL QUARTETTO DI CREMONA IN CONCERTO ALLA NY CARLSBERG GLYPTOTEK DI COPENAGHEN

COPENAGHEN\ aise\ - Nella serata del 7 novembre la Ny Carlsberg Glyptotek di Copenaghen è stata il palcoscenico del concerto del Quartetto di Cremona, organizzato dall'Ambasciata e dall'Istituto Italiano di Cultura di Copenaghen con la cooperazione dell’Ambasciata del Giappone in Danimarca ed in collaborazione con Ansaldo STS-Gruppo Hitachi, GCF (Generale Costruzioni Ferroviarie SpA) e Metroselskabet-Copenaghen Metro (era presente il Vice Direttore Anne-Grethe Foss).
Dal 2000, anno della sua formazione, il Quartetto di Cremona rappresenta una delle realtà di musica da camera più vivaci sul palcoscenico internazionale. Invitato regolarmente ad esibirsi nelle più importanti occasioni concertistiche in Europa, America ed Estremo Oriente, il Quartetto ha ottenuto ampio riconoscimento da parte dei critici e del pubblico per il suo alto livello di interpretazione artistica.
Il Quartetto di Cremona è anche "ambasciatore" del progetto internazionale "Amici di Stradivari": Cristiano Gaulco, violino, Paolo Andreoli, violino, Simone Gramaglia, viola, Giovanni Scaglione, cello, hanno infatti suonato col noto "Paganini Quartet" di Antonio Stradivari, in prestito dalla Nippon Music Foundation.
Il "Paganini Quartet" è uno degli unici sei set conosciuti di strumenti di Antonio Stradivari (1644-1737), a suo tempo proprietà di Niccolò Paganini (1782-1840), il leggendario vrtuoso genovese. La Nippon Music Foundation ha acquisito questo quartetto dalla Corcoran Gallery of Arts di Washington, D.C. nel 1994 e annualmente li affida in prestito rispettando così la volontà della donatrice Madame Anna E. Clark.
Alla presenza di oltre 400 invitati - autorità e personalità danesi, Corpo Diplomatico, esponenti della comunità d'affari e del mondo della cultura - sono stati eseguiti brani di Luigi Boccherini, Verdi e Beethoven. Il Quartetto ha poi concluso con un brano del maestro Ennio Morricone, in linea con il focus sul cinema della XVII Settimana della Lingua Italiana, posta sotto l’Alto Patrocinio della Presidente della Repubblica e di cui il concerto era l’ideale evento conclusivo a Copenaghen. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi