JESSICA PRATT LA REGINA DEL BEL CANTO ALL’ISTITUTO ITALIANO DI CULTURA DI SYDNEY

JESSICA PRATT LA REGINA DEL BEL CANTO ALL’ISTITUTO ITALIANO DI CULTURA DI SYDNEY

SYDNEY\ aise\ - Martedì prossimo, 17 luglio, alle ore 18.00, il celebre soprano inglese, naturalizzata australiana, Jessica Pratt sarà ospite dell’Istituto Italiano di Cultura di Sydney in un evento organizzato in occasione delle celebrazioni per il 150° anniversario della morte di Gioachino Rossini.
La regina del Bel Canto intratterrà i presenti con una piacevole conversazione informale dedicata alla figura del grande compositore pesarese, conversazione che si svilupperà a seguito delle domande che la sua collega e amica, il mezzosoprano Deborah Humble, le rivolgerà.
Durante la serata, verranno inoltre proiettati alcuni filmati di arie tratte da opere rossiniane che Pratt ha interpretato. Il pubblico presente potrà così ascoltare direttamente dalla sua voce le difficoltà, i momenti salienti, gli aneddoti che tali interpretazioni hanno caratterizzato.
La cantante parlerà inoltre dell’opera italiana in generale e della sua esperienza artistica svolta in Italia.
Jessica Pratt è nata a Bristol, in Inghilterra, e dal 1991 vive a Sydney dove ha cominciato a studiare canto presso lo studio del padre Phil Pratt, tenore. Nel 2003 si è trasferita in Italia per studiare canto al teatro dell’Opera di Roma e all’Accademia Nazionale di Santa Cecilia.
Grazie al suo timbro luminoso dotato di una notevole estensione, Pratt è una delle cantanti più richieste a livello internazionale. Il New York Times l’ha definita non a caso un soprano dal "suono scintillante, dalle note libere e naturalmente alte, da un’agile coloratura e dalla grazia lirica". Viene attualmente considerata una delle migliori interpreti al mondo di alcuni fra i ruoli più importanti e difficili del bel canto. Basti pensare al suo debutto europeo nelle vesti della Lucia di Lammermoor, ruolo che interpreta anche a Sydney dal 13 al 27 luglio in una produzione di Opera Australia.
Si è esibita nei più famosi teatri dell’opera e festival del mondo, quali il Teatro alla Scala di Milano, la Metropolitan Opera di New York, il Gran Teatre Liceu di Barcellona, l’Opera di Zurigo, la Deutsche Oper di Berlino, la Staatsoper di Vienna e la Royal Opera House di Londra. Ha avuto altresì l’opportunità di lavorare con alcuni tra i migliori direttori d’orchestra al mondo come Roberto Abbado, Carlo Rizzi, Gianandrea Noseda, Giacomo Sagripanti, Nello Santi, Sir Colin Davis e Dmitri Jurowski.
Il 2018 rappresenta il 150° anniversario della morte di Gioachino Rossini (Pesaro, 29 febbraio 1792 – Parigi, 13 novembre 1868). Per l’occasione il Comitato Nazionale per le Celebrazioni dei Centenari Rossiniani, il Comune di Pesaro ed il Rossini Opera Festival (ROF), in collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, ha programmato un ricco calendario di celebrazioni comprendenti mostre fotografiche, masterclass di canto lirico, recital e concerti, conferenze e seminari. (aise)


Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi