LE INSTALLAZIONI DI CHIARA DYNYS ALLA VII BIENNALE D’ARTE CONTEMPORANEA DI MOSCA

LE INSTALLAZIONI DI CHIARA DYNYS ALLA VII BIENNALE D’ARTE CONTEMPORANEA DI MOSCA

MOSCA\ aise\ - "Look afar. Please don’t cry" è il titolo della mostra che l’artista italiana Chiara Dynys presenta sino al 25 ottobre a Mosca, come evento parallelo alla VII Biennale d’arte contemporanea. Si tratta in particolare di due installazioni site-specific all’interno del colonnato della Tenuta Museo di Archangel'skoe, a cura di Giorgio Verzotti.
"Look Afar" si concentra sul tema dell’altrove, della luce, dell’energia, dell’infinito. La luce del Nord, finestra sull’invisibile animata da un soffio vitale ma “malinconico”, rimanda dialetticamente al senso tragico e naturale della finitezza contrapposta all’infinito dello spazio siderale, ma diventa al contempo potenza fantastica.
"Please don’t cry" è composta invece da sfere di cristallo che contengono le sagome dei principali Stati attualmente in guerra. Le sfere sono luminose e da esse si diparte un raggio che colpisce il soffitto dello spazio, disegnando forme diverse all’interno degli aloni luminescenti.
Chiara Dynys, una delle artiste tra le più apprezzate nel mondo dell’arte contemporanea, fin dall’inizio della sua attività, all’inizio degli anni ‘90, ha agito su due filoni principali, entrambi riconducibili ad un unico atteggiamento nei confronti del reale: l’identificazione nel mondo e nelle forme della presenza e del senso dell’anomalia, della "soglia" che consente alla mente di passare ad uno scenario quasi metafisico.
La mostra, che si è aperta il 19 settembre, è stata organizzata dall’Istituto Italiano di Cultura di Mosca in collaborazione con il Museo Arkhangel'skoe. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi