"MEET THE AUTHORS": ERRI DE LUCA E PAOLO SASSONE-CORSI ALL’IIC DI LOS ANGELES

"MEET THE AUTHORS": ERRI DE LUCA E PAOLO SASSONE-CORSI ALL’IIC DI LOS ANGELES

LOS ANGELES\ aise\ - Il prossimo 16 gennaio, alle ore 18.30, presso l’Istituto Italiano di Cultura (IIC) in Los Angeles lo scrittore napoletano Erri De Luca presenterà il suo ultimo libro "Diavoli custodi" (Feltrinelli, 2017) scritto in collaborazione con l’architetto e designer Alessandro Mendini, e converserà con il noto biologo Paolo Sassone-Corsi, co-autore con De Luca del saggio "Ti sembra il caso?" (Feltrinelli, 2013), un dialogo sul e sul ruolo del caso.
L’evento è organizzato dall’Istituto Italiano di Cultura in collaborazione con la Fondazione ISSNAF (Italian Scientists and Scholars in North America Foundation).
Erri De Luca è un giornalista, scrittore e poeta napoletano. Per vivere, ha svolto molti mestieri manuali, in Italia e all'estero: operaio. camionista, magazziniere, muratore. Ha studiato da autodidatta diverse lingue, tra cui il russo, lo swahili, lo yiddish e l'ebraico antico, per tradurre alcuni testi della Bibbia. La pubblicazione, come scrittore, del suo primo romanzo Non ora, non qui, una rievocazione della sua infanzia a Napoli, avvenne nel 1989, a quasi quarant'anni. Tradotto in francese, spagnolo, inglese e 30 altre lingue, tra il 1994 e il 2014 ha ricevuto numerosi premi letterari europei. Ha collaborato con articoli di opinione a diversi giornali (La Repubblica, Il Corriere della Sera, il Manifesto, Avvenire). Nel 2003 ha fatto parte della giuria della 56ª edizione del Festival di Cannes. In un articolo del 2009, il critico letterario del Corriere della Sera Giorgio De Rienzo lo ha definito "scrittore d'Italia del decennio". Scrive anche di montagna, della quale si è più volte definito un grande amante. Si è dedicato alle tematiche sociali e l’emigrazione.
Paolo Sassone-Corsi è un biologo napoletano, studioso di genetica molecolare. Dopo essersi laureato in scienze biologiche, specializzandosi in genetica molecolare, nel 1979 si è trasferito prima a Strasburgo e poi negli Stati Uniti, dove è diventato direttore del Centro di Epigenetica e Metabolismo dell'Università della California a Irvine. Nel 1994 ha vinto la Gold Medal dell'European Molecular Biology Organization; è membro esterno del Max Planck Institute e fellow dell'America Association for the Advancement of Science. Nel 2004 ha vinto la medaglia d'argento del Centre national de la recherche scientifique, e il Premio Bettencourt per la Ricerca Medica e il premio Fondazione IPSEN di Endocrinologia. Per tanti anni ha lavorato sui ritmi circadiani e sull'epigenetica. Dal 2005 collabora con l'Istituto Italiano di Tecnologia (IIT) di Genova. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi