NUOVE VISITE GUIDATE IN LINGUA ITALIANA CON L’IIC DI MONACO

NUOVE VISITE GUIDATE IN LINGUA ITALIANA CON L’IIC DI MONACO

MONACO\ aise\ - Visite guidate in lingua italiana allo Staatliches Museum Ägyptischer Kunst ed alla Glyptothek di Monaco di Baviera, organizzate da Forum Italia in collaborazione con l’Istituto Italiano di Cultura.
Venerdì 17 novembre, alle ore 11, appuntamento dunque allo Staatliches Museum con la scultrice Isolde Frepoli che illustrerà le sue opere esposte nella mostra “Begegnungen”.
“Il mio interesse per la figura umana e il ritratto è nato negli anni '80, quando ho iniziato a studiare scultura presso l’Akademie der Bildenden Künste di Monaco di Baviera”, racconta l’artista. “La passione per la scultura figurativa deriva dall’essere cresciuta a Roma, circondata dall’arte romana, etrusca e rinascimentale. Inoltre mi affascinano persone di etnie diverse. Alla base della mia ricerca c’è lo studio dal vero: traggo spunto sia dalle persone che posano per le mie opere, sia da fotografie. Molti lavori sono nati da incontri inattesi in strada o durante un viaggio. Mi piace cogliere il momento in cui le persone rivolgono la loro attenzione più a sé stesse che al mondo esterno. Modellando le loro figure intendo coglierne l’essenza. Nella mostra al Museo Egizio sono esposte le mie opere dagli anni ´80 fino ad oggi”.
Il venerdì successivo, 24 novembre, alle ore 15, e poi sabato 25, alle ore 11, sarà la volta di Stefano Castellani che illustrerà la sua mostra “Lo sguardo verso l’alto. Rom, porträts einer stadt”, allestita sino al 14 gennaio 2018 alla Glyptothek di Monaco.
“Lo Sguardo verso l’alto”, racconta Castellani, “è la mia mostra d’esordio. Il senso fotografico di questa ricerca è quello di mettere in luce caratteristiche, coesistenze e dinamiche presenti nell’architettura antica e moderna di Roma, astraendole dal contesto circostante attraverso l’uso sistematico dell’inquadratura verso l’alto, ma sempre dal livello del terreno, come potrebbe fare chiunque si trovi a passeggio per la città. L’esigenza estetica è quella di una maggiore purezza di visuale, il più possibile libera dai numerosissimi ostacoli visivi oggi presenti in una città cresciuta e gestita in modo caotico. In un percorso diviso tra la suggestione di una città ideale e la riscoperta di quella reale, le immagini diventano specchio di molti miei aspetti e della mia aspirazione ad una maggiore armonia. Grazie ad una chiave di lettura basata sull’individuazione di un dettaglio significativo e rivelatore ed evitando luoghi e generi di ripresa stereotipati, ho ottenuto un ritratto spiccatamente personale e del tutto inconsueto della Città Eterna, ma non per questo meno romano”.
Per partecipare alle visite guidate è necessaria l’iscrizione via email a corsi.iicmonaco@esteri.it o rivolgendosi al numero di telefono 089/74632122. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi