8½ FESTA DO CINEMA ITALIANO IN BRASILE

8½ FESTA DO CINEMA ITALIANO IN BRASILE

BRASILIA\ aise\ - Il festival 8½ Festa do Cinema Italiano torna in Brasile per presentare come ormai consuetudine una selezione ambiziosa ed esclusiva dei più interessanti film italiani di recente produzione. E da quest’anno la rassegna, che si terrà dal 2 all’8 agosto, amplia i propri confini approdando in ben dodici città del Paese carioca: Vitória, Goiânia, Belém e Florianópolis vanno ad aggiungersi infatti al tradizionale circuito che l’anno scorso hanno visto coinvolte San Paolo, Porto Alegre, Rio de Janeiro, Brasília, Belo Horizonte, Curitiba, Recife e Salvador.
8½ Festa do Cinema Italiano è organizzata in Brasile dall’Associazione Il Sorpasso in collaborazione con Mottironi Editore e con l’appoggio istituzionale dell’Ambasciata d’Italia in Brasile, degli Istituti Italiani di Cultura di San Paolo e Rio de Janeiro e di Cinecittà Luce e con la collaborazione dei Consolati italiani presenti nelle città interessate dal festival.
La rassegna presenterà alcune premier di film italiani che hanno riscosso premi e successi in importanti festival internazionali, come "Fortunata" di Sergio Castellitto, che è valso il premio come migliore attrice a Jasmine Trinca nell’ambito della sezione Un Certain Regard del Festival di Cannes; i come "Nico 1988" di Susanna Nicchiarelli, vincitori della sezione Orizzonti al Festival di Venezia; o ancora "Dogman" di Matteo Garrone, film di grande impatto, che ha conquistato pubblico e critica a Cannes, dove il protagonista Marcello Fonte ha vinto la Palma d’Oro di Miglior Attore.
In programma anche l’ultima pellicola realizzata insieme dai fratelli Taviani prima della scomparsa di Vittorio, "Una questione privata", basato sul libro di Beppe Fenoglio; e poi "La tenerezza", intenso dramma di Gianni Amelio, e "La vita in comune" di Edoardo Winspeare, presentato all’ultimo Festival di Venezia, come pure "Emma" di Silvio Soldini, con una grande interpretazione di Valeria Golino nei panni di una non vedente.
Spazio anche al thriller poliziesco con "La ragazza nella nebbia" di Donato Carrisi, interpretato da Toni Servillo, e ad una cinematografia più leggera, come nel caso dell’ultimo film di Gabriele Muccino "A casa tutti bene" e "Made in Italy" di Luciano Ligabue, cantautore italiano che si riscopre ancora una volta regista di successo. Per finire con il sorriso sulle labbra grazie alla divertente commedia "Poveri ma ricchi" di Fausto Brizzi.
Per informazioni sulle sale e sugli orari di programmazione nelle dodici città interessate da festival si può consultare il programma sul sito www.festadocinemaitaliano.com.br. (aise)


Newsletter
Archivi