OMAGGIO A FEDERICO FELLINI ALL’HILTON ARTS FESTIVAL A PIETERMARITZBURG IN SUD AFRICA

OMAGGIO A FEDERICO FELLINI ALL’HILTON ARTS FESTIVAL A PIETERMARITZBURG IN SUD AFRICA

PRETORIA\ aise\ - L’Istituto Italiano di Cultura di Pretoria partecipa all’Hilton Arts Festival (15-17 settembre 2017) con la mostra “Il cibo nei disegni” di Federico Fellini, accompagnata da due filmati che ruotano attorno alla figura del grande regista italiano.
La mostra, organizzata dall’Istituto Italiano di Cultura di Pretoria in collaborazione con Hilton Arts Festival e la Società Dante Alighieri di Durban e Pietermaritzburg, è resa possibile grazie all’Associazione Fondazione Federico Fellini, Cineteca del Comune di Rimini, Assessorato Cultura Regione Emilia-Romagna.
La mostra “Il cibo nei disegni” di Federico Fellini sarà esposta presso la sala Lecture B al Centenary Centre dell’Hilton College di Hilton, Pietermaritzburg, e si compone di 19 lavori disegnati dal grande regista in diversi momenti della sua carriera, non sempre a scopi esplicativi, per illustrare scene o costumi ai collaboratori. Molti disegni provengono dal famoso “Libro dei sogni”, il diario onirico tenuto da Fellini per circa trent’anni.
La mostra è accompagnata da due filmati: “Il cibo nel cinema di Fellini”, un montaggio realizzato da Giuseppe Ricci che unisce la maggior parte delle sequenze di film felliniani in cui appare il cibo, e “Il lungo viaggio”, cortometraggio di animazione del 1997 di Andrej Khrzhanovskij basato sui disegni del Maestro, con la sceneggiatura del poeta e scrittore Tonino Guerra.
Venerdì 15 settembre, alle ore 17.30, vi sarà un intervento della dott.ssa Giulia De Lorenzi della Società Dante Alighieri di Durban che verterà sulla figura femminile nei film di Fedrico Fellini, seguito da un rinfresco.
Federico Fellini nasce a Rimini il 20 gennaio 1920 e, dopo il trasferimento a Roma, inizia la sua fortunata carriera cinematografica, durata 5 decenni, riscuotendo grande successo internazionale. Ha vinto molti premi, tra cui quattro Oscar come miglior film straniero. Tra i suoi capolavori indiscussi vi sono Amarcord (1973), La Strada (1954), Lo Sceicco Bianco (1952) e ovviamente La Dolce Vita (1960). I suoi film vertono su una serie di temi tra cui la memoria, i sogni, la fantasia e il desiderio e offrono uno sguardo profondo sulle persone nei loro momenti più intimi. Muore a Roma nell’ottobre 1993.
Hilton Arts Festival, fondato nel 1993, ha lo scopo di portare il meglio del teatro e dell’arte locale e internazionale nella provincia sudafricana del KwaZulu-Natal. Ogni anno l’esclusivo collegio maschile Hilton College sostiene il festival e lo ospita presso la propria sede. Oltre a spettacoli teatrali sono organizzate mostre d’arte, artigianato, musica dal vivo e manifestazioni enogastronomiche. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi