"STUDIARE LA SOPRAVVIVENZA NEL CONTESTO DELLA PERSECUZIONE": LILIANA PICCIOTTO PRESENTA IL SUO PROGETTO A NEW YORK

"STUDIARE LA SOPRAVVIVENZA NEL CONTESTO DELLA PERSECUZIONE": LILIANA PICCIOTTO PRESENTA IL SUO PROGETTO A NEW YORK

NEW YORK\ aise\ - Un progetto di ricerca innovativo apre nuove strade per comprendere la sopravvivenza. È quello che verrà presentato lunedì prossimo, 19 marzo, presso il Consolato Generale d'Italia a New York in occasione della conferenza "Studiare la sopravvivenza nel contesto della persecuzione".
Nel corso degli ultimi dieci anni, la storiografa Liliana Picciotto ha condotto un innovativo progetto di ricerca: lo sviluppo di un database di casi di studio al fine di analizzare le diverse modalità grazie alle quali gli ebrei sono riusciti a sopravvivere, in Italia, durante il periodo fascista e la persecuzione nazista. Il progetto, finanziato da Andrew Viterbi ed Erna Viterbi Finci, si è concluso con la creazione di un database e la pubblicazione di un libro dal titolo "Salvarsi" (Einaudi 2017).
La presentazione in Consolato sarà aperta alle ore 18.30 dai saluti del console generale d'Italia, Francesco Genuardi, e dall’introduzione di Andrew Viterbi. Seguiranno gli interventi in qualità di relatori di: Liliana Picciotto (Centro per la Documentazione Ebraica Contemporanea), Susan Zuccotti (autrice di Père Marie-Benoît And Jewish Rescue How A French Priest Together With Jewish Friends Saved Thousands During The Holocaust), Mordechai Paldiel (storico ed ex direttore dell’ Institute Of The Righteous At Yad Vashem).
L’incontro è organizzato dal Centro Primo Levi, dal Consolato Generale d'Italia e dal Centro per la Documentazione Ebraica Contemporanea di Milano e sarà ad ingresso libero. (aise) 

Rassegna Stampa
 Visualizza tutti gli articoli
Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli