IL DESERTO DEI TARTARI DI VALERIO ZURLINI IN PRIMA ASSOLUTA A WASHINGTON DC

IL DESERTO DEI TARTARI DI VALERIO ZURLINI IN PRIMA ASSOLUTA A WASHINGTON DC

WASHINGTON\ aise\ - La Settimana della Lingua Italiana è iniziata anche a Washington DC, dove domani, mercoledì 18 ottobre, verrà presentato “Il Deserto dei Tartari” di Valerio Zurlini. Si tratta di un evento particolarmente importante non solo perché il film sarà in prima assoluta nella capitale federale, ma anche perché alla rara proiezione parteciperanno i figli di Zurlini, Francesco e Maria. L’evento è organizzato, nell’ambito della Settimana, dall'Ambasciata d'Italia e dall'Istituto Italiano di Cultura in collaborazione con Hirshhorn Museum & Sculpture Garden, nel cui Auditorium Marion e Gustave Ring si terrà la proiezione.
Il sottotenente Giovanni Drogo viene mandato in una lontana fortezza. A nord della fortezza c'è il deserto da cui si attende un'invasione dei tartari. Ma l'invasione, sempre annunciata, non avviene e l'addestramento, i turni di guardia, l'organizzazione militare, appaiono cerimoniali senza senso. Quando Drogo torna in città per una promozione, si accorge di aver perso ogni contatto con il mondo e che ormai la sua unica ragione di vita è l'inutile attesa del nemico. Tornato alla fortezza, si ammala e proprio allora accade l'evento tanto aspettato: i tartari avanzano dal deserto. Nell'emozione e nella confusione del momento, senza che lui possa prendere parte ai preparativi di difesa, Drogo muore, dimenticato da tutti.
Raramente proiettato fuori dall'Europa dalla sua première del 1976, “Il Deserto dei Tartari” è stato l'ultimo film realizzato dal regista italiano Valerio Zurlini prima della sua morte, avvenuta nel 1982, e presenta anche i leggendari attori Vittorio Gassman, Philippe Noiret, Fernando Rey e Francisco Rabal. La colonna sonora del film è stata composta da Ennio Morricone.
Coproduzione internazionale, “Il Deserto dei Tartari” utilizza le atmosfere dell'antica cittadina iraniana di Bam, antica di 2000 anni, dove Zurlini ha girato alla vigilia della rivoluzione del 1979 che ha cambiato per sempre la politica mondiale. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi