L’IIC ALLA NOTTE BIANCA DI OSLO CON HÅKON GULLVÅG E IL "RITORNO ALLA FONTE"

L’IIC ALLA NOTTE BIANCA DI OSLO CON HÅKON GULLVÅG E IL "RITORNO ALLA FONTE"

OSLO\ aise\ - Anche quest'anno l’Istituto Italiano di Cultura partecipa alla Notte Bianca di Oslo invitando ospiti e amici ad una mostra d'arte, questa volta con i quadri di uno dei pittori norvegesi più rinomati, Håkon Gullvåg, che ha un lungo e stretto rapporto con l'Italia e l'arte italiana.
Nella sua mostra "Ritorno alla fonte", che sarà inaugurata il 14 settembre, è possibile intravedere l'importanza del patrimonio artistico-culturale italiano per l'attività pittorica di Gullvåg.
"L'eredità artistica italiana costituisce la fonte di tutta l'attività che ogni artista europeo svolge", dice Håkon Gullvåg.
L’artista è già da molti anni e in diversi periodi tornato ad attingere dalla fonte per trovare ispirazione alla sua produzione artistica: che si tratti della millenaria architettura italiana, dei personaggi che hanno creato la storia italiana, l'arte ecclesiastica che si trova in Italia o pittori quali Tiziano e Tintoretto.
Tra i temi e motivi trattati da Gullvåg nella sua produzione artistica, troviamo Roma, il Colosseo, la leggenda della lupa e Romolo e Remo, Marco Aurelio sul suo cavallo, il Davide di Donatello, nonché, come si evince dalla mostra di Oslo, parafrasi sui papi come Giulio II.
La mostra diventa in fondo un commento alla storia dell'arte italiana. Gullvåg trasmette l'anima dell'arte italiana dei tempi passati e crea una nuova dimensione, un senso dell'eternità nei suoi quadro.
L'artista sarà presente alla inaugurazione, durante la quale ci sarà un intrattenimento musicale a cura di un violinista di Trondheimsolistene. La mostra, organizzata dall’Istituto Italiano di Cultura in collaborazione con Oslo Kulturnatt- Oslo Kommune, resterà poi aperta al pubblico sino al 30 settembre con ingresso libero. (aise)


Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi