"CI VEDIAMO UN GIORNO DI QUESTI": IL MONDO DELLE DONNE NEL LIBRO DI FEDERICA BOSCO

"CI VEDIAMO UN GIORNO DI QUESTI": IL MONDO DELLE DONNE NEL LIBRO DI FEDERICA BOSCO

ROMA\ aise\ - Racconta l'amicizia più forte e più variegata, l'amicizia più fragile ma anche la più duratura, quella tra donne, il libro di Federica Bosco "Ci vediamo un giorno di questi", edito da Garzanti (pp.320, euro 16.90).
Gioie e dolori di un'amicizia matura, con l’amica che per trent’anni è stata la spalla cui piangere, la donna con cui ridere sino alle lacrime, la roccia che ti sosteneva, il tuo investimento per la vecchiaia.
"Ci vediamo un giorno di questi" terrà i lettori legati alle due protagoniste fino all'ultima pagina. Così è stato per Ludovica e Caterina, che da quel giorno sono diventate come sorelle. Sorelle che non potrebbero essere più diverse l'una dall'altra. Un'equazione perfetta. Un'unione senza ombre dall'infanzia alla maturità, attraverso l'adolescenza, fino a giungere al punto in cui Ludovica si rende conto che la sua vita è impacchettata. Ma, cosa succede se la tua migliore amica, che ti ha rubato il marito, diventa la tua peggiore nemica? Perdere un’amica è un lutto. Una vera tragedia. L’amica con cui si sono condivisi gioie, litigate, drammi. Le amicizie in questo caso si spezzano facilmente appena c’è qualcosa di dissonante. L’amicizia tra donne può causare perdite temporanee e poi però arrivare a ritrovarsi. Nella vera amicizia c’è un rapporto che si fonda sulla premessa che la vera amicizia aiuta a crescere ed arredare al meglio la tua cassetta interiore. Caterina trascina Ludovica alle feste, lei cerca di introdurre un po’ di responsabilità nei giorni caotici dell’amica. È un equilibrio rimasto intatto dall’infanzia alla maturità, attraverso l’adolescenza anche quando Caterina è rimasta incinta: insieme quel bambino lo hanno allevato. Per Ludovica è il figlio che non ha avuto per paura di rompere il muro di certezze dietro cui si è trincerata. Eppure non esiste un muro così alto da proteggerci dalla vita, che a volte fortifica, a volte travolge all’improvviso. Dopo un’esistenza passata a sorprendere l’amica, ora è Caterina ad avere bisogno che Ludovica faccia una cosa imprevista, inattesa e un po’ folle. (i. de santis\aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi