ISCHIA: ESTRATTA LA SECONDA VITTIMA DALLE MACERIE

ISCHIA: ESTRATTA LA SECONDA VITTIMA DALLE MACERIE

ROMA\ aise\ - È stata estratta dalle macerie nel tardo pomeriggio di ieri la seconda vittima del terremoto che lunedì sera ha colpito l’isola di Ischia.
Si tratta di Marilena Romanini, 65 anni, turista residente a Macerata; l’altra vittima, accertata fin da lunedì, è Lina Balestrieri, 59 anni, di Barano d'Ischia.
Secondo l’ultimo aggiornamento di Protezione Civile e Vigili del Fuoco il bilancio complessivo è quindi di due persone decedute e 42 ferite assistite dai medici dell'ospedale Rizzoli di Lacco Ameno, 16 delle quali sono state ricoverate. Uno dei feriti è stato trasferito già nella notte di lunedì al Cardarelli di Napoli.
Continuano le attività di assistenza alla popolazione e quelle volte a verificare l'agibilità delle strutture, in particolare edifici scolastici e alberghi, che potrebbero ospitare coloro che non possono rientrare nelle proprie abitazioni e non hanno una sistemazione alternativa.
I Vigili del Fuoco sono impegnati con un dispositivo di soccorso composto di 200 unità e 65 mezzi oltre che dal personale del Comandi Napoli, da personale proveniente da tutti i Comandi della Campania e dalle Direzioni Lazio, Calabria e Puglia e dei Team USAR di Lazio e Toscana.
In totale sono impegnati ad Ischia oltre 650 uomini e 120 mezzi, comprese le motovedette e gli elicotteri, messi in campo anche da fuori regione dalle strutture operative - vigili del fuoco, forze di polizia e armate, volontariato di protezione civile, dipartimento nazionale, strutture sanitarie, di protezione civile regionale e comunali - per garantire le attività di ricerca, soccorso e assistenza alla popolazione.
Iniziate le verifiche da parte dei funzionari del Corpo Nazionale dei Vigili del fuoco sugli edifici danneggiati con un team di funzionari specializzati. (aise) 

Newsletter
Archivi