A ZAGABRIA IL 18ESIMO CONGRESSO MONDIALE DEI SASSOFONISTI

ZAGABRIA\ nflash\ - Con “Saxophobia”, mostra di sassofoni di ogni specie e grandezza, provenienti dalla vastissima collezione del Maestro Attilio Berni (la più grande collezione al mondo nel genere, che conta oltre 500 pezzi oltre a 200 giocattoli e accessori “in tema” e 2000 fotografie di famosi sassofonisti), è stato inaugurato ieri a Zagabria il 18esimo Congresso mondiale dei sassofonisti, che fino al 14 luglio proporrà oltre 400 concerti in decine di sale, club, musei e spazi aperti. La prima edizione fu organizzata nel 1969 a Chicago su iniziativa di Paul Brodie a cui si unì, quasi subito, Eugene Rousseau, per promuovere e diffondere la conoscenza di questo strumento e del suo repertorio, oltre a creare una rete di comunicazione tra sassofonisti e cultori. Il successo ottenuto fu la spinta per le edizioni successive che si tennero, oltre agli Stati Uniti, in Inghilterra, Scozia, Spagna, Slovenia, Francia, Germania, Giappone, Thailandia, Italia e Canada. (nflash)

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi