CRISI DEI RIFUGIATI IN BANGLADESH: L’UNHCR CHIEDE 84 MILIONI DI DOLLARI AMERICANI

GINEVRA\ nflash\ - L’UNHCR, l'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati, ha chiesto oggi “con urgenza” un ulteriore contributo di 83,7 milioni di dollari statunitensi per far fronte nei prossimi sei mesi all’emergenza in Bangladesh dove si trovano oltre mezzo milione di rifugiati Rohingya. Secondo le ultime stime riportate dall’Agenzia Onu, circa 515.000 rifugiati hanno lasciato il Myanmar dal 25 agosto ad oggi, incluse le persone arrivate nel corso dell’ultima settimana. Azioni “prioritarie” nella gestione dell’emergenza sono proteggere i rifugiati, costruire rifugi, attività di sanificazione, garantire l’acqua e rafforzare le comunità locali ospitanti nella zona del sud est del Bangladesh. Alleggerire la drammatica situazione del sovraffollamento nei due campi già esistenti - Kutupalong e Nyapara – che al momento ospitano il doppio della popolazione che contenevano prima di quest’ultima crisi, è anch’essa una priorità, dato che il numero dei rifugiati presenti è in continua crescita. (nflash) 

Newsletter
Archivi