MARCINELLE E GLI EMIGRATI: POTERE AL POPOLO BELGIO REPLICA AL MINISTRO DI MAIO

BRUXELLES\ nflash\ - “Caro Luigi Di Maio, come migranti italiani/e all'estero ci sentiamo di risponderle in seguito alla sua dichiarazione dell'altro ieri, che riportiamo brevemente: “Io penso soltanto che queste tragedie che noi ricordiamo ci devono portare a fare delle riflessioni. Per esempio, la riflessione che suscita in me Marcinelle è che non bisogna partire. Non bisogna emigrare e dobbiamo lavorare per non far più emigrare i nostri giovani […]. Quando parti e vai all'estero non trovi sempre delle condizioni dignitose”. La sua dichiarazione non è degna di un Ministro del Lavoro per diversi motivi”. Così Potere al Popolo – Belgio in una “lettera aperta” al Ministro del Lavoro, Luigi Di Maio, in merito alle tante contestate dichiarazioni rese in occasione dell’8 agosto, anniversario della tragedia di Marcinelle e Giornata del sacrificio del lavoro italiano nel mondo. (nflash)

Newsletter
Archivi