MIGRAZIONE NELL’UNIONE EUROPEA: A VIENNA L’INCONTRO TRA TAJANI E KURZ

VIENNA\nflash\ - “L’immigrazione è la nostra sfida più grande e sta mettendo a rischio il futuro stesso dell’Unione”. A sostenerlo è il presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani, che ieri ha incontrato a Vienna il cancelliere austriaco, Sebastian Kurz. “Nei prossimi sei mesi” ha aggiunto “sotto la guida della Presidenza austrica, l’UE e gli Stati membri devono dare risposte concrete alle preoccupazioni di 500 milioni di cittadini, e non possono permettersi di fallire. Non c’è soluzione all’immigrazione se non a livello europeo e sulla base di una strategia a breve, medio e lungo termine”, ha affermato Tajani. “Dobbiamo mettere immediatamente a disposizione 6 miliardi di euro per fermare le partenze dal Nord Africa, così come è stato fatto per chiudere la rotta balcanica. In parallelo, dobbiamo sostenere la Libia nel suo processo di stabilizzazione e consolidamento democratico. Dobbiamo, inoltre, destinare 40 miliardi di euro per un Piano Marshall per l’Africa, con l’obiettivo di creare opportunità per i giovani africani nei loro Paesi d’origine”, ha aggiunto il Presidente del Parlamento europeo.(nflash) 

Newsletter
Archivi