ABRUZZO IN ORIENTE: DOPO DUBAI, ASSOCIAZIONI A SHANGHAI E TOKYO

ABRUZZO IN ORIENTE: DOPO DUBAI, ASSOCIAZIONI A SHANGHAI E TOKYO

PESCARA\ aise\ - La famiglia delle associazioni abruzzesi nel mondo cresce sempre di più e allarga la sua influenza in Asia. È quanto riporta in questi giorni il Consiglio regionale degli abruzzesi nel mondo.
Dopo la nascita dell’associazione “Abruzzesi negli Emirati Arabi e nei Paesi del Golfo” che lo scorso 20 gennaio si è costituita mettendo insieme gli abruzzesi dell’Arabia Saudita, del Qatar, del Kuwait, del Bahrein e dell’Oman, il CRAM si appresta a concludere anche le trattative per la costituzione dinuove associazioni a Shanghai, Sapporo e Tokyo.
Allargando la sua rete in Cina e in Giappone, ilConsiglio Regionale degli Abruzzesi nel Mondocontinuacosì “il processo di valorizzazione della cultura abruzzese” per dimostrare “il suoruolo chiave nel rafforzamento delle sinergie tra gli abruzzesi nel mondo” e “contribuire e favorire la realizzazione di progetti e scambi virtuosi al di là dei confini e delle distanze che li separano”.
Nei mesi passati, riporta il Cram, “il successo della piattaforma virtuale PiazzAbruzzo ha ampiamente dimostrato le intenzioni del Consiglio in questo senso e la volontà di allargare la cerchia fisica delleAssociazioni di Abruzzesi del Mondoche, ad ora, secondo dati aggiornati a marzo 2018, conta ben151elementi”.
Adesso, conclude il Cram, “le 47 associazioni in Europa (tra Italia, Belgio, Francia, Germania, Regno Unito, Lussemburgo, Svezia e Svizzera); le 87 attive in America (tra America del Nord – Canada e USA – e America del Sud – Argentina, Bolivia, Brasile, Cile, Cuba, Paraguay, Uruguay e Venezuela); le 2 presenti in AFRICA (Algeria e Sud Africa), le 14 operative in Australia e la neonata associazione negli Emirati Arabi aspettano con ansia le loro nuove sorelle asiatiche e con loro, tutti gli abruzzesi restano in fervida attesa”.(aise) 

Rassegna Stampa
 Visualizza tutti gli articoli
Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli