VALORIZZARE I CIRCOLI SARDI NEL MONDO: PARTE “SARDINIA EVERYWHERE”

VALORIZZARE I CIRCOLI SARDI NEL MONDO: PARTE “SARDINIA EVERYWHERE”

CAGLIARI\ aise\ - Con la conferenza "Turismo costiero, trasporti e sviluppo delle aree interne: il contributo dei sardi all'estero" svolta sabato ad Alghero, è partito ufficialmente il progetto “Sardinia Everywhere”, nato per “attivare un collegamento tra gli operatori economici e culturali sardi e gli operatori economici presenti fuori dalla Sardegna, attraverso il contributo dei corregionali all’estero”.
Il progetto, nato in seno alla Consulta Regionale dell’Emigrazione all’interno dell’assessorato del Lavoro della regione (Piano Annuale dell’Emigrazione 2016 e 2017), è supportato dalle principali organizzazioni per la tutela dell’emigrazione: Federazione dei Circoli Sardi in Svizzera, FASI e FAES.
Quattro gli obiettivi: incremento e rifocalizzazione delle attività dei circoli ed aumento delle adesioni da parte dei giovani; attivazione di efficaci canali di relazione tra imprese sarde, circoli e operatori economici e culturali sardi presenti al di fuori della Sardegna; incremento della conoscenza delle opportunità di internazionalizzazione per le imprese sarde; e, infine, sviluppo di nuove opportunità per la Sardegna e per gli emigrati nel mondo.
Le attività del progetto sono state lanciate a Londra, scelta come “area pilota”: nei mesi scorsi si sono svolti tre incontri: i primi due volti all’individuazione di un primo nucleo di “ambasciatori” (giovani sardi residenti a Londra da diversi anni e bene inseriti nel mondo del lavoro); il terzo svolto nella forma di un laboratorio di progettazione partecipata, cui hanno partecipato 76 giovani sardi alcuni dei quali sono a lavoro per la costituzione di una associazione. Il prossimo incontro in tal senso si terrà questo sabato, 23 settembre, dalle 14 alle 17 presso Monticello House (WC1B4JP).
Riscontri “positivi” anche dai circoli di Sofia, Berlino e Barcellona, attraverso i quali la Consulta vuole estendere “l’approccio innovativo” sperimentato su Londra.
Il progetto prosegue ora con un programma di incontri in Sardegna e all’estero.
Gli eventi sono orientati a “favorire l’incontro tra la dimensione internazionale dei mercati, della cultura e delle società ed i corrispondenti sistemi isolani, valorizzando in particolare le esperienze dirette dei testimonial del progetto”.
Alla prima ad Alghero seguiranno nelle prossime settimane altre conferenze: il 30 settembre a Santa Giusta “Ambienti lagunari, agroalimentare e turismo”; il 7 ottobre a Nuoro “Cultura, economia agropastorale e turismo”; il 21 ottobre a Cagliari “Strategie di sistema”.
All’estero sono già in calendario gli incontri del 3 novembre a Londra, dell’8 novembre a Sofia, del 17 novembre a Berlino e del 24 novembre a Barcellona.
Il progetto è attivo su tutti i canali social: facebook (Sardinia everywhere), twitter (Sardiniaew) e instagram (sardiniaeverywhere). Il sito ufficiale è www.sardiniaeverywhere.net. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi