LE ACLI DELLA SVIZZERA SI CONGRATULANO CON IGNAZIO CASSIS PER L’ELEZIONE AL CONSIGLIO FEDERALE

LE ACLI DELLA SVIZZERA SI CONGRATULANO CON IGNAZIO CASSIS PER L’ELEZIONE AL CONSIGLIO FEDERALE

ZURIGO\ aise\ - Ignazio Cassis “saprà rappresentare autorevolmente non solo il Ticino e la Svizzera italiana, ma anche l’italianità della Svizzera tutta, valorizzando il decisivo apporto della cultura italiana per la costruzione e per la crescita di una Svizzera plurilinguistica e multiculturale”. È quanto si legge in una nota delle ACLI della Svizzera all’indomani della elezione del nuovo Consigliere federale.
Nella nota, le Acli auspicano che “il neoeletto Consigliere federale saprà riconoscere l’importanza del ruolo dei lavoratori tenendo conto che viviamo una rivoluzione tecnologica, fattore cruciale di cambiamento dei sistemi sociali e delle organizzazioni del lavoro. Tutto ciò comporterà un cambiamento del nostro modo di vivere, di comunicare, di lavorare e di pensare. L’invito e l’augurio che rivolgiamo al nuovo Consigliere e a tutti i Consiglieri del nostro governo federale – prosegue la nota delle Acli svizzere – è quello di guardare con spirito critico a questo importante passaggio storico, confrontandosi con la società civile, le organizzazioni che la rappresentano e con i rappresentanti dei lavoratori”.
“Il lavoro – sottolineano – rimane elemento fondamentale per la realizzazione dell’uomo e la sua fattiva collaborazione nella costruzione di una società solidale nel quotidiano e di proiezione al futuro. Garantire che tutti gli uomini e le donne abbiano accesso ad un lavoro produttivo, in condizioni di libertà, con uguaglianza, sicurezza e dignità umana è un punto centrale per le ACLI”. (aise) 

Newsletter
Archivi