110° TRAGEDIA DI MONONGAH: IL MESSAGGIO DI ALFANO

110° TRAGEDIA DI MONONGAH: IL MESSAGGIO DI ALFANO

ROMA\ aise\ - "Vorrei in questa giornata rivolgere un sincero ringraziamento a tutti gli italiani nel mondo. Con il loro lavoro, la loro dedizione e il profondo spirito di sacrificio, le nostre collettività all’estero hanno saputo negli anni dimostrarsi risorsa preziosa e motivo di vanto per il Paese". Così il ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Angelino Alfano, nella ricorrenza del 110° anniversario del disastro minerario di Monongah, la più grande tragedia sul lavoro della storia dell’emigrazione italiana, in cui persero la vita 171 connazionali.
"Ricordare oggi i connazionali che perirono a Monongah", ha detto Alfano, "significa in primo luogo riflettere sulla complessa storia della nostra emigrazione, segnata anche da grandi sacrifici". Ma non basta. "La commemorazione di questo tragico evento non può solo rinnovare sentimenti di tristezza e sofferenza. Deve anche rendere omaggio al desiderio di riscatto e alla straordinaria forza d’animo con cui tanti italiani lasciarono il Paese alla ricerca di un futuro migliore", ha osservato Alfano, sottolineando che "Determinazione e tenacia ancora oggi sono tratti significativi e caratterizzanti delle nostre comunità all’estero che ho avuto l’occasione di incontrare nei miei viaggi istituzionali".
"Il ricordo dei protagonisti di queste pagine della storia del Paese torna oggi di grande attualità, in un momento di rinnovata ripresa dei flussi di connazionali verso l’estero", ha concluso il ministro Alfano. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi