ESISTENZA IN VITA: AVVIATA LA 2° FASE DELLA CAMPAGNA

ESISTENZA IN VITA: AVVIATA LA 2° FASE DELLA CAMPAGNA

ROMA\ aise\ - Deputata Pd rieletta in Centro e Nord America, Francesca La Marca ricorda oggi l’avvio della seconda fase della campagna per l’accertamento dell’esistenza in vita per il pagamento delle pensioni, nel 2017 e 2018, ai pensionati residenti in Nord, Centro e Sud America, Scandinavia, Europa dell'Est e Asia e ai pensionati che hanno variato il proprio indirizzo e che risiedono attualmente nei paesi inclusi nella campagna 2017.
Citibank - la banca che paga le pensioni Inps all’estero dal 2012 - ha inviato i moduli per certificare l’esistenza in vita ai pensionati residenti in queste Aree Geografiche.
In proposito, l’Inps ha pubblicato il messaggio 1527 del 6 aprile, in cui raccomanda di inviare i moduli standard e alternativi di attestazione dell’esistenza in vita, una volta compilati dai pensionati e controfirmati da un testimone accettabile unitamente alla documentazione di supporto, alla casella postale “PO Box 4873 Worthing BN99 3BG, United Kingdom” entro il 3 luglio.
Potranno essere spediti allo stesso indirizzo anche eventuali certificazioni di esistenza in vita emesse da Enti pubblici locali, a condizione che le medesime costituiscano valida attestazione dell’esistenza in vita ai sensi della legge del Paese di residenza del pensionato. In tali casi, è necessario che le certificazioni rilasciate da Autorità locali siano inviate a Citibank unitamente al modulo di attestazione dell’esistenza in vita predisposto dalla stessa Citibank compilato dal pensionato.
“È necessario essere attenti alle scadenze perché il pagamento della rata di agosto 2018, per coloro che non attestassero l’esistenza in vita nel predetto termine, avverrà in contanti presso le agenzie Western Union del Paese di residenza e, in caso di mancata riscossione personale entro il giorno 19 agosto, il pagamento della pensione sarà sospeso a partire dalla rata di settembre 2018”, ricorda La Marca. “Nei casi in cui non sia possibile disporre il pagamento presso le agenzie Western Union del Paese di residenza, i pagamenti delle pensioni intestate a soggetti che non avranno prodotto la prova di esistenza in vita entro i primi giorni di luglio saranno sospesi a partire dalla rata di agosto 2018”.
La deputata, poi, ricorda che in attesa che vengano recapitate le comunicazioni personalizzate di attestazione dell’esistenza in vita ai pensionati coinvolti nella seconda fase della verifica, gli operatori di Patronato abilitati da Citibank al “Portale Agenti” possono già generare autonomamente il modulo standard e quello alternativo per la prova di esistenza in vita e caricare direttamente sul sistema informatico di Citibank le copie in formato elettronico dei moduli debitamente completati e sottoscritti dai soggetti interessati e, a seconda dei casi, della documentazione di supporto.
Inoltre, gli operatori di Patronato abilitati potranno caricare a sistema anche le certificazioni di esistenza in vita emesse da Enti pubblici locali.
Riguardo ai pensionati residenti in Canada e Stati Uniti, saranno accettate da Citibank le attestazioni di esistenza in vita prodotte in forma telematica dagli operatori di Patronato che, previa verifica da parte della Banca del possesso della qualifica di testimone accettabile, sono autorizzati ad accedere alle specifiche funzionalità del portale predisposto dalla stessa Citibank.
Analogamente, costituiranno valida prova dell’esistenza in vita le attestazioni inviate tramite portale web dai funzionari delle Rappresentanze diplomatiche italiane indicati dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, autorizzati ad attestare l’esistenza in vita dei pensionati.
“Il consiglio che posso dare – conclude la deputata – è quello di rivolgersi prima possibile al proprio patronato, quando ciò sia possibile”. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi