IL VICE MINISTRO GIRO IN MISSIONE IN CIAD

IL VICE MINISTRO GIRO IN MISSIONE IN CIAD

ROMA\ aise\ - È iniziata il 18 aprile la missione del vice ministro agli Affari Esteri e alla Cooperazione Internazionale Mario Giro in Ciad. Qui, accompagnato dall’ambasciatrice d’Italia Samuela Isopi, resterà sino a domani, 21 aprile.
La visita, nel corso della quale il vice ministro Giro ha incontrato il presidente del Ciad Idriss Déby e il ministro degli Esteri Hissein Brahim Taha, ha messo in evidenza come il Ciad abbia bisogno del sostegno internazionale per far fronte ai continui attacchi dei terroristi di Boko Haram, controllare in maniera più efficace il passaggio dei flussi migratori diretti verso il Mediterraneo e fronteggiare la crisi ecologica e umanitaria che ha colpito il bacino del lago Ciad, dove circa 50 mila persone sono state colpite dalla carestia causata dall’abbassamento delle acque del lago. In tale contesto, nello specificare come il Ciad sia per l’Italia un interlocutore naturale per garantire la sicurezza della fascia saheliana, del Mediterraneo e in definitiva dell’Europa, Mario Giro ha valorizzato l’impegno assunto dall’Italia nel corso della Conferenza di Oslo di sostenere il Paese con 30 milioni di euro in 3 anni. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi