AFRICA COME UNIONE EUROPEA, 27 PAESI PER IL LIBERO SCAMBIO

AFRICA COME UNIONE EUROPEA, 27 PAESI PER IL LIBERO SCAMBIO

MALINDI\ aise\ - “La storica firma del Protocollo d'Intesa è stata apposta dal Presidente keniano Uhuru Kenyatta ieri a Kigali, insieme a quella di altri 26 Capi di Stato di altrettante Nazioni del Continente. Si tratta della storica decisione di aprire le frontiere tra buona parte dei Paesi africani per il libero commercio, con sgravi fiscali fino al 90 per cento e molte altre facilitazioni per chi lavora a cavallo di tali Nazioni”. A rilanciare la notizia è oggi “malindikenya.net”, portale diretto da Freddie del Curatolo.
“Una seconda fase dell'intesa prevede anche la libera circolazione delle persone, con visti gratis e permanenza diretta per lavoro negli Stati visitati.
Altre 17 nazioni si sono dette favorevoli al libero commercio, ma non ancora pronte all'ingresso di stranieri, anche se dello stesso Continente, nel loro Paese.
La spinta verso questo Mercato Unico Africano, che somiglia molto a quello europeo che poi portò anche al famoso trattato di Shengen e all'abbattimento delle frontiere, è stata data dal leader ruandese Kagame, pochi i Paesi che non hanno aderito. Tra questi la Nigeria, la Guinea Bissau e la tormentata Eritrea.
Per i firmatari si tratta di una storica partnership che agevolerà il business interafricano e darà nuovo impulso agli scambi commerciali e non solo.
A settembre ci sarà la firma definitiva, con altre Nazioni che nel frattempo potranno aderire a questa iniziativa senza precedenti in Africa”. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi