FESTEGGIATI I PRIMI 90 ANNI DELLA DANTE DI JOHANNESBURG

FESTEGGIATI I PRIMI 90 ANNI DELLA DANTE DI JOHANNESBURG

CITTÀ DEL CAPO\ aise\ - "Appuntamento con la storia per ricordare e festeggiare i 90 anni della Società "Dante Alighieri" di Johannesburg", come scrive Massimo Interdonato in un articolo pubblicato oggi da La Gazzetta del Sud Africa, diretta da Ciro Migliore.
"C'erano tutti i rappresentanti politici e istituzionali dell'Italia in Sud Africa e assieme alla comunità italiana hanno partecipato al ricordo prima e ai festeggiamenti dopo.
Particolarmente gradita ed emozionante è stata la presenza del prof. Alessandro Masi, segretario generale della Dante Alighieri Society. Il prof. Masi ha portato i saluti e le congratulazioni del presidente, Andrea Riccardi, ed ha confermato che la "Dante Alighieri" Society conserva un posto di rilievo nel cuore dell'Italia.
"L'ambasciata italiana e la rete consolare in Sud Africa continueranno a sostenere la Dante Alighieri Society e quanti operano in questo bel Paese", ha dichiarato Pietro Giovanni Donnici, ambasciatore italiano in Sud Africa.
Marco Petacco, console generale d'Italia a Johannesburg, ha anche sottolineato il suo sostegno pieno e incessante. Il console generale si è soffermato non solo sul passato della "Dante Alighieri" Society, ma anche sul suo futuro. "Questo 90° anniversario dovrà essere il tesoro a cui attingere, per costruire il futuro della Dante Alighieri Society".
Dopo gli interventi e gli attestati di stima delle autorità, il presidente della Dante di Johannesburg, Gaetano Giudice, ha dichiarato: "L'articolo 10 della Costituzione italiana rispecchia la missione della Dante, il nostro obiettivo è quello di proteggere e diffondere l'amore per la cultura e la lingua italiana nel mondo. Sentire tutti questi attestati di stima mi stimola a continuare la nostra importante missione, per raggiungere altri prestigiosi traguardi".
Venerdì 29 settembre, nella sede della "Dante Alighieri" Society, è stato offerto un cocktail alle numerose personalità e sabato 30, in una sala gremita di oltre 200 ospiti del "Johannesburg Royal Country Golf Club", si è svolta la cena conclusiva. Alla cena, fra gli ospiti d'onore, il segretario generale della Dante Alessandro Masi, venuto per l'occasione da Roma, Mirta Gentile, rappresentante dell'Ambasciata Italiana di Pretoria, il console generale d'Italia Marco Petacco e Anna Amendolagine dell'Istituto di Cultura di Pretoria, il presidente del Comites Salvatore Cristaudi, siciliano di Riposto, il consigliere del CGIE Riccardo Pinna e Giuseppe Berinato, corrispondente del Progetto Sicilia nel Mondo.
Tutte le componenti della comunità italiana, professionisti, artisti, diplomatici e tanti connazionali, hanno celebrato la tradizione e l'orgoglio italiano. L'evento è stato sponsorizzato in parte dall'Istituto Italiano della Cultura di Pretoria.
La "Dante Alighieri" Society ha reso omaggio ai suoi associati e alla sua storia, con una serata elegante e di grande socializzazione. Tra i discorsi, i premi e gli artisti si è vista una comunità in movimento, con tanti talenti italiani locali. Momenti di svago sono stati regalati dagli allievi di una Scuola di Ballo, che ha presentato quattro spettacoli, tutti molto interessanti e applauditi.
Alla festa di compleanno sono arrivati da importanti aziende partner dei doni, messi in palio con una lotteria: due crociere sono state sorteggiate come primo e secondo premio e poi tanti altri, per la felicità di tutti gli intervenuti". (aise)