MADE IN ITALY DALLA LOUISIANA ALL'ALABAMA – DI ROBERTO ZANNI

MADE IN ITALY DALLA LOUISIANA ALL

MONTEVIDEO\ aise\ - “C’è una nuova importante e strategica partnership per l'agroalimentare italiano. L'ha conclusa l'Agenzia ICE con un accordo sottoscritto con Rouses Markets che, d'ora in poi, nei propri punti vendita, avrà autentici prodotti made in Italy: dai formaggi ai salumi, dal vino alle conserve”. A darne notizia è Roberto Zanni su “Gente d’Italia”, quotidiano diretto a Montevideo da Mimmo Porpiglia.
“"Questa partnerhsip – ha spiegato Donny Rouse, CEO della catena di supermercati che ha la propria sede principale a Thibodoux in Louisiana - espande in maniera esponenziale i prodotti di importazione italiana presenti sugli scaffali dei nostri punti vendita a disposizione della clientela. Abbiamo fatto dei prodotti italiani una priorità perchè i nostri clienti li richiedono. Il patrimonio culturale dell'Italia è prevalente nel Gulf South con un quarto della popolazione che riconduce le proprie radici proprio all'Italia. Anche la nostra famiglia ha una origine italiana, nella grande isola della Sardegna".
Nell'ultimo anno i membri del team che si occupano degli acquisti della catena di supermercati, si sono recati spesso in Italia: dalla Sicilia a Milano, da Verona a Bologna, ma anche in altre regioni per reperire i prodotti che poi sarebbero stati venduti nei Rouses Markets.
Ci sono stati incontri con i singoli produttori, c'è stata la partecipazione a show gastronomici, tra cui Vinitaly, la grande fiera del vino italiana, al fine di approfondire la conoscenza e la ricerca di quello che offre, da un punto di vista gastronomico, l'Italia.
"Quando vuoi il meglio del meglio dei prodotti italiani - ha aggiunto Donny Rouse - non c'è dubbio che si debba andare all'origine. Ecco perchè abbiamo fatto tanti viaggi, visitato direttamente i produttori nelle loro aziende dove da centinaia di anni, se non migliaia, realizzano questi fantastici prodotti".
Ecco allora che Rouses Markets ha svelato le ultime linee di prodotti italiani presenti nei punti vendita: dall'olio di oliva extra-vergine proveniente dalla Sicilia, alle olive di Castelvetrano all'aceto balsamico di Modena. "Etichette private ecco il nostro modo di portare il miglior prezzo per alimenti che si mangiano da una vita. E siamo entusiasti di poter introdurre nuovi deliziosi cibi italiani che i nostri consumatori potrebbero aver pensato di non avere a tavola tutti i giorni".
E proprio per celebrare questo nuovo accordo con Agenzia ICE, per il mese di marzo sono state già avviate promozioni in aggiunta a una selezione di ricette italiane che sono disponibili nella webpage del gruppo con l'aggiunta di dimostrazioni dal vivo su come si cucinano i prodotti tricolori.
"È la prima volta - ha poi sottolineato Carlo Angelo Bocchi rappresentante della Agenzia ICE a Houston - che la promozione di 'The Extraordinary Italian Taste' organizzata sotto la supervisione del Ministero dello Sviluppo Economico arriva in Louisiana. Ciò è stato reso possibile non solo dalla vitalità di un territorio che ha tante influenze europee e italiane in particolare, ma soprattutto dalla capacità organizzativa della Rouses Markets. I loro supermercati sono il posto ideale per acquistare cibo e vino italiano".
E il gruppo che da sempre ha il proprio quartier generale a Thibodoux in Louisiana, rappresenta uno dei nomi più importanti nell'ambito delle rivendite alimentari indipendenti. Infatti oggi Rouses Markets è ancora una azienda familiare che però ha 55 punti vendita in tre stati, oltre alla Louisiana anche Mississippi e Alabama con 6.400 dipendenti.
Donny Rouse, che è il CEO del gruppo, rappresenta la terza generazione a gestire la compagnia. Pur se nata ufficialmente nel 1960, la compagnia ha origini che vanno molto più indietro nel tempo, fino al 1923 quando il capostipite, J.P. Rouse fondò la City Produce Company che confezionava e spediva prodotti alimentari freschi nei supermercati degli Stati Uniti, fino all'Alaska. Poi, non appena avuta l'età, ecco il figlio Anthony J. Rouse impiegato nel capannone dedicato all'imballaggio per poi prendere le redini dell'azienda di famiglia, assieme al cugino Ciro DiMarco nel 1954, alla morte del padre.
E si arriva così al 1960 con l'apertura del primo negozio di alimentari che aveva all'epoca una superficie di oltre 650 metri quadrati, nel centro di Houma con i figli di Anthony che, ogni giorno, finita la scuola, andavano ad aiutare il padre. Nel 1974 arriva il secondo negozio, mentre DeMarco vendeva la propria quota a Donald Rouse. Negli anni Ottanta nuova espansione nella Louisiana del sud, con Donald e Tommy Rouse partners e il 'Rouses Market' che diventa la più grande catena di negozi di alimentari della Louisiana. Nel 2003 un supermercato da oltre 5.000 metri quadrati viene inaugurato a Covington e nel 2007, due anni dopo le devastazioni provocate dagli uragani Katrina e Rita, il gruppo acquista la A&P's Southern Division, per arrivare nel Mississippi. Nel 2009 scompare Anthony J. Rouse Sr., pioniere del nuovo business dei supermercati, poi nel 2014 lo sbarco in Alabama e nel 2016 Donny Rouse diventa CEO dell'azienda di famiglia”. (aise)

Rassegna Stampa
 Visualizza tutti gli articoli
Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli