SARAJEVO: L’AMBASCIATORE MINASI ALLA COMMEMORAZIONE DI GABRIELE MORENO LOCATELLI

SARAJEVO: L’AMBASCIATORE MINASI ALLA COMMEMORAZIONE DI GABRIELE MORENO LOCATELLI

SARAJEVO\ aise\ - Si è tenuta ieri mattina la commemorazione del pacifista e membro dell'Associazione religiosa "Beati Costruttori di Pace", Gabriele Moreno Locatelli, ucciso a Sarajevo il 3 ottobre 1993 mentre manifestava a favore dell'interruzione dei combattimenti.
Presente alla cerimonia anche l’Ambasciatore italiano in Bosnia Erzegovina, Nicola Minasi, che ha deposto una corona di fiori innanzi alla lapide dedicata al giovane sul ponte Vrbanja di Sarajevo, linea del fronte durante la guerra e luogo in cui Locatelli è stato colpito a morte dai cecchini mentre cercava simbolicamente di consegnare viveri ai soldati delle due parti, che si fronteggiavano dai lati opposti del fiume.
Nel suo intervento, Minasi ha ricordato il sacrificio del giovane attivista, originario di Canzo (Como), osservando come proprio l'impegno civile, in particolare delle nuove generazioni, sia alla base della costruzione di un futuro in cui la Bosnia non sia più teatro di tragedie e sofferenze come quelle vissute negli anni Novanta.
Alla commemorazione ha preso parte anche un gruppo di 80 membri della ONG emiliana Iscos, fondata dal Sindacato CISL, che ha avviato proprio ieri un Viaggio della Memoria attraverso i luoghi simbolo del conflitto in Bosnia. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi