LA TERRA TREMA ANCORA NEL CENTRO ITALIA

LA TERRA TREMA ANCORA NEL CENTRO ITALIA

ROMA\ aise\ - Non c'è pace per il centro Italia: a pochi mesi dall'ultimo devastante terremoto, alle 10.25 di questa mattina una nuova forte scossa di 5,4 gradi ha scosso la penisola.
L'epicentro è stato identificato dall'Invg a Montereale, in provincia de L'Aquila e non distante da Ascoli Piceno e da Amatrice, ad una profondità di 9,2 km. La scossa è stata avvertita distintamente sino a Roma e a Rieti. E proprio qui, a Rieti, cinque minuti più tardi un'altra scossa di magnitudo 3,2 è stata registrata a 14,8 km di profondità.
Non si tratta però di una nuova scossa. Come ha spiegato il capo della Protezione Civile, Fabrizio Curcio, dal 24 agosto, quando il terremoto ha distrutto Amatrice e numerosi altri paesi causando quasi 300 morti, la terra non ha mai smesso di tremare: da allora le scosse sono state più 45mila.
Intanto i vigili del fuoco sono impegnati nelle zone terremotate dove si sono verificati alcuni crolli. Lavoro non semplice vista la quantità di neve precipitata sul territorio. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi