ECONOMIA TRANSFRONTALIERA E SOSTENABILITÀ DI IMPRESA: DOMANI LA CONFERENZA DI BOCCONI E SUSPI

ECONOMIA TRANSFRONTALIERA E SOSTENABILITÀ DI IMPRESA: DOMANI LA CONFERENZA DI BOCCONI E SUSPI

COMO\ aise\ - Come riorientare il mondo economico per uscire dall’attuale crisi sanitaria ed economica? Una maggior sostenibilità ambientale ed equità sociale sono elementi utili alla resilienza? Sono queste le domande che costituiscono il filo conduttore della conferenza online che si svolgerà domani, venerdì 22 maggio alle ore 14.30. La conferenza ha l’obiettivo di illustrare i risultati della ricerca condotta da Green Università Bocconi e SUPSI (Scuola Universitaria Professionale della Svizzera Italiana) sulle imprese e il territorio transfrontaliero (Como, Lecco e Ticino), un’area produttiva che fa della sostenibilità di impresa un elemento distintivo e di vantaggio competitivo.
Il campione preso è di 525 imprese analizzate in Canton Ticino e 354 considerate nel territorio di Como e Lecco, con un set di 40 indicatori comuni integrati da specifici parametri per meglio indagare le specificità dal lato italiano e svizzero.
La ricerca ha indagato il rapporto delle imprese nei confronti della sostenibilità secondo varie direttrici: l’atteggiamento verso la sostenibilità, i rapporti di sostenibilità e gli altri framework di riferimento (come ad esempio le certificazioni etiche e le linee guida internazionali), i rapporti con il mercato, i collaboratori, la comunità, i temi ambientali.
L’identificazione di un set di indicatori di territorio per permettere alla Pubblica Amministrazione di monitorare i temi determinanti in fatto di sostenibilità e misurare il contributo delle imprese socialmente responsabili alla realizzazione di soluzioni condivise.
La presentazione della ricerca, che come risultato ha anche l’elaborazione di linee guida che permettono alle imprese di implementare buone pratiche e rapporti di sostenibilità, avverrà alla luce del momento storico che stiamo vivendo. L’emergenza sanitaria collegata al coronavirus chiama infatti ognuno di noi a essere responsabili, tanto a livello individuale quanto collettivo, coinvolgendo organi politici, corpi intermedi e imprese.
Proprio ora, in un periodo in cui è più che mai fondamentale puntare su un’economia green e attenta al sociale, il progetto mette a disposizione delle aziende informazioni, esperienze, strumenti applicativi di formazione e accompagnamento per sviluppare e rendere operativa la strategia della sostenibilità d’impresa.
Nel corso della conferenza online Regione Lombardia illustrerà le sue politiche e azioni di sviluppo territoriale. Imprese profit e non-profit, in rappresentanza del territorio, racconteranno le proprie iniziative sulla sostenibilità e responsabilità sociale d’impresa.
Verranno inoltre illustrate le nuove iniziative, dedicate alle imprese, che danno il via alla nuova fase di Progetto SMART.
Parteciperanno all’iniziativa Enrico Capitanio, di Regione Lombardia - Unità Organizzativa Politiche per la Competitività delle Filiere e del Contesto Territoriale; Fabio Iraldo, IdM – Istituto di Management della Scuola Superiore Sant’Anna e Green – Università Bocconi; Michele Merola, Green – Università Bocconi; le imprese protagoniste della sostenibilità e della Responsabilità Sociale d’Impresa: Valeria Bullo e Daniele Sartori – Artsana spa; Eleonora Castelli - Caglificio Clerici spa – Sacco System; Francesco Pizzagalli - Fumagalli Industria Alimentari spa; Amalia Morano - Il Grigio Cooperativa sociale Onlus; Angelo Dani – Ratti spa.
A moderare l’incontro sarà Antonella Tagliabue, giornalista, collaboratore Il Sole 24 Ore e Digitalic e coordinatore sviluppo progetto SMART. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi