SOS PLASTICA: GREENPEACE E THE BLUE DREAM PROJECT IN SOCCORSO DEL MAR TIRRENO

SOS PLASTICA: GREENPEACE E THE BLUE DREAM PROJECT IN SOCCORSO DEL MAR TIRRENO

OSTIA\ aise\ - Greenpeace presenta martedì 21 maggio, presso la Sala conferenze Lega Navale di Ostia, una spedizione di ricerca, monitoraggio, documentazione e sensibilizzazione sullo stato dei nostri mari che partirà dal porto capitolino e si concluderà in Toscana l’8 giugno, in occasione della Giornata mondiale degli oceani.
L’associazione ambientalista, insieme all’organizzazione The Blue Dream Project, monitorerà per tre settimane i livelli di inquinamento in mare da plastica, in particolare nel Mar Tirreno Centrale.
Grazie alla collaborazione con i ricercatori dell’Università Politecnica delle Marche e dell’Istituto per lo studio degli Impatti Antropici e Sostenibilità in ambiente marino Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR-IAS), durante la spedizione verranno effettuati campionamenti sulla presenza di microplastica nella colonna d’acqua, nei sedimenti e in organismi marini commerciali (invertebrati e pesci). In alcune aree sarà, inoltre, monitorata la presenza di nanoplastiche.
In occasione della conferenza stampa di presentazione del tour, ricercatori dell’Università degli Studi di Padova presenteranno un report sullo spiaggiamento dei cetacei in Italia, con un focus sui capodogli e la plastica. Interverranno Giuseppe Onufrio, direttore esecutivo Greenpeace Italia, Giuseppe Ungherese, Campagna Inquinamento Greenpeace Italia, Francesco Nanni, Presidente di The Blue Dream Project, ricercatori dell’Università Politecnica delle Marche e del Consiglio Nazionale delle Ricerche. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi