Studenti dal mondo all’Università di Macerata per creare strategie di sviluppo territoriale innovative

MACERATA\ aise\ - A Fermo, dal 16 al 21 maggio avrà luogo la sesta edizione dell'International Student Competition on Innovation and Branding in the Rural Areas. Studenti di diverse parti del mondo lavoreranno insieme per progettare un prodotto turistico innovativo, che rispetti la vocazionalità territoriale valorizzandola attraverso un processo di cocreazione di idee insieme agli stakeholder locali.
Implementare ed alimentare un ecosistema dell'innovazione e della conoscenza implica un cambiamento di paradigma nelle politiche di sviluppo territoriale e nei rapporti tra Università e attori locali. Ne consegue la necessità di sostenere una nuova modalità di produzione di conoscenza che si sviluppa proprio nei contesti di applicazione attraverso un dialogo costante con le comunità locali per innescare uno scambio informativo e continuo tra accademia, enti pubblici, imprese e cittadini. È questa la spinta che ha mosso il Prof. Cavicchi e tutto il team dell’Università di Macerata sin dalla prima edizione.
Dal 2016 ad oggi, l’iniziativa di carattere internazionale, quest’anno promossa dal prof. Emanuele Frontoni del Dipartimento di Scienze politiche, della Comunicazione e delle Relazioni internazionali e dal prof. Pierluigi Feliciati del dipartimento di Scienze della formazione, dei beni culturali e del turismo dall’Università di Macerata, in collaborazione con il Laboratorio Piceno della Dieta Mediterranea, ha visto allargare la rete e i rapporti con enti pubblici e privati, associazioni ed imprese locali, che si sono ulteriormente consolidati durante la pandemia, quando l’evento si è svolto comunque online cogliendo l’occasione per sperimentare nuove sfide di fruizione virtuale del territorio.
Nell’edizione 2022 nasce una nuova collaborazione con il gruppo PAGE dell'Università di Pisa guidato dal prof. Gianluca Brunori, impegnato da anni nella co-creazione e diffusione delle conoscenze generate dalla ricerca socio-economica in agricoltura, nei sistemi agroalimentari e nelle aree rurali.
Dopo due anni di pandemia, l’International Student Competition 2022 ha l’obiettivo di mettere le persone e le relazioni al centro del processo di co-creazione delle idee, gli studenti avranno l’opportunità di sperimentare le conoscenze ed abilità acquisite in aula, confrontandosi tra loro, con il mondo della produzione e con chi opera attivamente nel territorio. Gli operatori locali potranno attingere nuova linfa dai progetti che saranno presentati al termine della competizione, prendendo in considerazione approcci e punti di vista nuovi e fondamentali per lo sviluppo del territorio in chiave innovativa. Per le Università, i docenti e i ricercatori coinvolti, sarà un’occasione per rafforzare la collaborazione e per confrontarsi sulle metodologie didattiche basate sull’esperienza, rinnovando l’impegno con gli stakeholder locali, che mai come in questo momento, hanno bisogno di nuovi strumenti per affrontare le odierne sfide socio-economiche ed ambientali.
L’iniziativa inoltre, ospiterà il 17 Maggio la conferenza Rural areas in a time of recovery and resilience: the role of education to boost innovation che sarà un ulteriore stimolo per una riflessione congiunta e per esplorare il ruolo dell'istruzione superiore nell’adozione delle innovazioni, sostenendo le attività volte alla ripresa e alla resilienza delle aree rurali. Il seminario, in linea con le tematiche affrontate nella Student Competition, approfondirà il lavoro svolto nell'ambito del progetto Erasmus DiTEMP - Digital Transformation and Employability, promosso dall'Università di Macerata nei settori dei Beni Culturali e del Turismo, ed esplorerà temi e argomenti dello sviluppo locale, offrendo pratiche, riflessioni e spunti per progettare il futuro delle aree rurali dopo la pandemia, facendo leva sulle risorse materiali e immateriali del territorio. (aise)