F-35 DELL'AERONAUTICA GARANTIRANNO LA SORVEGLIANZA DELLO SPAZIO AEREO NATO IN ISLANDA

 F-35 DELL

ROMA\ aise\ - Saranno gli F-35 dell'Aeronautica militare a garantire la sorveglianza dello spazio aereo NATO in Islanda per le prossime tre settimane. La flotta ha raggiunto, infatti, la Full Operational Capability (FOC); il suo impiego questa settimana ha dato ufficialmente avvio all'operazione "Northern Lightning".
Un traguardo importante che vede l’Italia essere il primo Paese dell’Alleanza a utilizzare assetti F-35 in operazione, sottolinea la Difesa, e che per questo è stato formalizzato da una cerimonia alla presenza del Capo di Stato Maggiore della Difesa Generale Enzo Vecciarelli, accompagnato dal Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare, Generale di Squadra Aerea Alberto Rosso.
"Oggi, con il raggiungimento della Full Operational Capability da parte della Task Force Air 32nd Wing rinnoviamo il nostro impegno nel contribuire attivamente alla difesa collettiva”, ha detto Vecciarelli. “Il nostro Paese ha deciso di contribuire alle attività di Air Policing con le risorse più avanzate, gli F-35 A dell'Aeronautica Militare, che per la prima volta sotto il comando e il controllo del Comando Aereo Alleato, garantiranno la sicurezza dello spazio aereo in una importante porzione strategica della regione euro-atlantica".
La cerimonia si è conclusa con un Alzabandiera Solenne, in cui è stato issato il vessillo NATO, consegnato al Comandante della TFA dal Vice Comandante del Comando Aereo Alleato (AIRCOM), il Lieutenant General Pascal Delerce che ha sottolineato come "per la prima volta un caccia di quinta generazione, l'F-35, sarà impiegato dalla NATO per salvaguardare lo spazio aereo dell'Alleanza in una operazione di Air Policing. Questo evento rappresenta un grande passo verso l'integrazione dei moderni aerei da combattimento nelle missioni alleate, dimostrando la capacità dell'Alleanza di guardare al futuro, integrando le nuove tecnologie". (aise) 

Newsletter
Archivi