10 CORTI IN GIRO PER IL MONDO: LA “NOTTE DEL CORTOMETRAGGIO” AD AMBURGO

10 corti in giro per il mondo: la “Notte del cortometraggio” ad Amburgo

AMBURGO\ aise\ - La "notte del cortometraggio" quest‘anno – a causa dell’emergenza sanitaria dovuta al CoVid19 - si presenterà sotto una nuova veste: da lunedì 21 dicembre, a partire dalle ore 18:00, e fino alle ore 23:00 di martedì 22, l’Istituto Italiano di Cultura di Amburgo proietterà in streaming 10 cortometraggi scelti come di consueto dal Centro nazionale del cortometraggio di Torino.
L’evento - giunto quest’anno alla quinta edizione - è organizzato ad Amburgo dall’Istituto Italiano di Cultura in collaborazione con il Centro del Cortometraggio di Torino e chiuderà la programmazione culturale dell’Istituto per l’anno 2020, che riprenderà poi da metà gennaio 2021 con grandi sorprese.
I 10 film verranno trasmessi in italiano con i sottotitoli in inglese. La visione dei corti è gratuita, ma è riservata alla sola Germania e il numero di posti a sedere nella "sala cinema virtuale" è limitato! È possibile registrarsi tramite il link di Eventbrite. Ad avvenuta registrazione si riceverà - entro le ore 16:00 del 21 dicembre - il "biglietto" d'accesso virtuale.
Per la quinta edizione della manifestazione il Centro nazionale del cortometraggio ha selezionato 10 produzioni che rispecchiano la vasta gamma, la creatività e la produttività del panorama del cortometraggio italiano.
I corti selezionati sono: Borntwice di Giada Bossi, Il fagotto di Giulia Giapponesi, Senza tenere premuto di Paolo Strippoli, Lella di Michele Capuano, Il muro bianco di Andrea Brusa e Marco Scotuzzi, A colloquio con Rossella di Andrea Andolina, Amateur di Simone Bozzelli, Veronica non sa fumare di Chiara Marotta, Quando la banda passò di Maurizio Forcella, Manica a vento di Emilia Mazzacurati.
Il Centro Nazionale del Cortometraggio (CNC -), unica cineteca italiana dedicata al corto, è un progetto dell'AIACE Nazionale (Associazione Italiana Cortometraggi) realizzato in partenariato con il Museo Nazionale del Cinema. Il Centro è stato fondato nel 2007 grazie a Gianni Volpi, all'epoca presidente dell'Aiace Nazionale. L'idea era quella di colmare un vuoto: creare un punto di riferimento nel mondo per i cortometraggi italiani, raccogliendo film, provvedendo alla loro conservazione e allo stesso tempo promuovendoli sia in patria che all'estero. Più di 100 pellicole sono state digitalizzate e restaurate dal CNC. Dalla sua fondazione il Centro Cortometraggi opera come agenzia per il cortometraggio italiano, per garantire, tra l'altro, una vetrina annuale delle produzioni nazionali all'evento leader del settore: il Marché du Film Court al Festival di Clermont-Ferrand, la più importante manifestazione internazionale del settore. Il CNC cura la rassegna mensile "Corti d'autore" al Cinema Massimo; pubblica libri sul cortometraggio italiano e internazionale ed è vetrina del corto italiano all'interno. Il centro funge così da interfaccia principale per numerosi attori stranieri, dai festival alla distribuzione. Nel 2016 è stato istituito il Torino Short Film Market, il maggiore evento professionale in Italia nel settore dei cortometraggi, realizzato dal Centro Italiano Cortometraggi in collaborazione con il Museo Nazionale del Cinema e il Torino Film Festival. Il Torino Short Film Market è uno spazio per investimenti, creazioni e scoperte dei giovani talenti e un osservatorio sulla creatività audiovisiva nazionale e internazionale; nato per rispondere all’esigenza di realizzare una piattaforma che faccia dialogare opere cinematografiche, nuovi media e nuovi formati, è volto a facilitare gli incontri professionali di alto livello. (aise)



Newsletter
Archivi